Esteri

5 euro in moneta: prenotati 250.000 esemplari dai collezionisti

5 euro in moneta: utilizzabili solo in GermaniaStanno per arrivare i 5 euro in moneta ma potranno essere usati solo in Germania

 

 

La moneta da 5 euro, prodotta dalla Bundesbank, sta per avere corso legale. I collezionisti e gli appassionati di numismatica hanno già prenotato 250.000 monete, pagando 15,50 euro a pezzo. La moneta da 5 euro potrà essere spesa come tutte le altre ma a una condizione: ci si deve trovare in Germania. Beh, è una condizione un po’ particolare, non credete? Se vi trovate, quindi, in Germania e ricevete una moneta da 5 euro come resto dovreste spenderla subito, a meno che non abbiate intenzione di trascorrere molto tempo in tale nazione. In altri Stati Ue, infatti, la moneta non può essere usata. Anche il Belgio, nel 2015, aveva iniziato a produrre monete da 2,5 euro; l’Italia, invece, nel 2003, aveva coniato molte monete da 5 euro in argento. La nuova moneta da 5 euro in moneta si chiamerà ‘Blue Planet Heart”, ovvero “Pianeta Terra Blu”, e verrà rilasciata tra qualche giorno. La Germania ne produrrà oltre un milione di esemplari. Su un lato è raffigurata l’aquila, che simboleggia la Germania, sull’altro un mappamondo. La moneta da 5 euro è composta da 3 materiali, pesa 9 grammi ed è un po’ più grande della moneta da 2 euro che, come sappiamo, può essere spesa in qualsiasi Paese dell’Ue.

La nuova moneta spendibile solo in Germania è caratterizzata anche da un grosso anello centrale blu, che rende certamente difficile la vita ai falsari. La moneta da 5 euro è stata presentata al mondo intero qualche giorno fa dal ministro delle Finanze tedesco durante una conferenza organizzata presso la Zecca Centrale di Monaco. Markus Soeder ha delineato le caratteristiche della “Blue Planet Heart”, una monetina che potrà essere usata solo in Germania. Il nome deriva proprio da quell’anello centrale blu che ostacola la contraffazione. Tale moneta non sostituirà chiaramente i 5 euro di carta. Ricordiamo che ogni Paese che ha aderito alla moneta unica europea può coniare monete celebrative da collezionismo che hanno un valore nominale di 5 euro.

E’ meglio, sinceramente, che i 5 euro restino di carta. Già sono state fatte proposte, in Italia, per l’introduzione dei 2 euro di carta, figuriamoci che ‘emorragia’ di denaro si verificherebbe se fossero introdotti in tutti gli Stati Ue i 5 euro in moneta! In fondo stiamo parlando delle vecchie, care, 10.000 lire. Perché non vengono stampate le banconote da 1 euro e 2 euro? Se lo sono domandati in tanti. Il dollaro, che vale meno dell’euro, è circolato sempre in veste cartacea. Sarebbe meglio avere banconote da 1 euro e 2 euro per apprezzare meglio il valore delle monete e spenderle prudentemente. Ciò avrebbe un impatto certamente positivo sull’economia europea. Oggi, invece, si tende a spendere subito tali monete. In un momento si polverizzano 2.000 lire o 4.000 lire. Anche per questo molte famiglie europee non arrivano a fine mese. Per le persone che si trovano in condizioni economiche non molto floride, inoltre, l’avvento delle banconote da 1 euro e 2 euro potrebbe dare una mano sul piano psicologico; tali soggetti, quindi, sono portati a pensare di avere più potere economico. Le banconote appaiono come soldi più autorevoli ma, col passar del tempo, tendono a rovinarsi; ecco, forse, perché gli attuali euro in metallo non vengono trasformati in denaro cartaceo.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.