Abusa di una 11enne ma non c’è stupro: “Era consenziente”

By | 27 settembre 2017

28enne abusa di una 11enne ma non c’è stupro: “Era consenziente” secondo i giudici, in quanto non avrebbe opposto resistenza. E’ pertanto configurabile esclusivamente il reato di abusi su minore!

Il fatto

Questo il fatto che arriva dalla Francia, nel dipartimento della Val-d’Oise , poco fuori da Parigi, ove un 28enne abusa di una 11enne ma al processo non c’è stupro: “Era consenziente”.
Al momento del processo in Tribunale infatti, il giudice ha bloccato il procedimento giudiziario a carico del 28enne imputato, dal momento che per la Corte non si trattava di stupro, ma di un altro reato, vale a dire abuso su minore.
Comeda quanto ha raccontato “Bfmtv“, il fatto risale al 24 aprile scorso, quando il 28enne avrebbe avvicinato la giovane di solo 11 anni, mentre questa camminava da sola in strada, dopo la fine delle lezioni di scuola. Così, con una futile scusa, l’avrebbe convinta a seguirlo a casa sua, dove appunto sarebbe avvenuto l’abuso.
Dopo il fatto, la giovane a quanto si apprende, sarebbe tornata a casa in lacrime, raccontando tutto alla madre, la quale ha prontamente sporto denuncia per stupro. Sono scattate così le indagini che hanno portato all’arresto del 28enne.

La svolta in Tribunale

A dispetto della denuncia, in tribunale però i giudici hanno preso un’incredibile decisione: non ci sarebbe stata nessuna violenza, perché a quanto pare la ragazzina non avrebbe espresso alcuna opposizione al fatto, né a parole né a fatti, per cui il processo è da rifare con diverse accuse.
A detta del 28enne inoltre, lui non avrebbe compreso l’età della ragazzina e non l’avrebbe forzata in alcun modo!

La verità della madre dell’11enne

Come dalle parole della madre a “Mediapart”, che ha raccontato i fatti del caso, però: “Lui si era avvicinato a mia figlia, già nei giorni precedenti e sapeva bene che frequentava la scuola” quindi ha continuato “Le aveva fatto tanti complimenti sul suo fisico e le ha proposto di insegnarle a baciare, riuscendo ad essere  insistente ma non violento, tanto che alla fine, l’ha convinta a seguirlo a casa sua”.
Quindi la madre dell’11enne ha spiegato quanto alla figlia: “Non aveva indubbiamente la maturità per capire le intenzioni di quell’uomo, aveva preso la cosa come un semplice scherzo” e come dal racconto della figlia, ha aggiunto “è ancor una bambina e quando lui l’ha violentata è rimasta assolutamente immobile”.
Ma per la legge, l’11enne non sarebbe stata obbligata a compiere il fatto e di fatto, non ha espresso in alcun modo la sua opposizione, per cui il 28enne non sarà processato per stupro, ma esclusivamente per abusi su un minore di anni 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.