Acireale, recuperato dai Vigili del Fuoco il corpo del terzo disperso, Enrico Cordella

0
Tragedia-di-Acireale
Fonte: da repertorio

E’ stata confermata la notizia del ritrovamento del corpo del terzo disperso della tragedia di Acireale, in cui hanno perso la vita tre giovani. Il cadavere di Enrico Cordella, è stato recuperato dai Vigili del Fuoco a poche decine di metri dal lungomare in via del Mulino, ad Acireale.

I Vigili del Fuoco recuperano il corpo di Enrico Cordella: dettagli e informazioni

Nella tarda serata di lunedì 4 Marzo 2019, è stato individuato un corpo incastrato a circa tre metri di profondità, a poca distanza dalla riva in via del Mulino ad Acireale, in provincia di Catania. Nella mattinata di martedì 5 Marzo, è arrivata la conferma che si tratti della salma del terzo disperso della tragedia di Acireale, Enrico Cordella.

Enrico Cordella era disperso in mare dallo scorso 24 Febbraio, quando era stato trascinato in acqua da un’onda anomala assieme alla fidanzata, Margherita Quattrocchi, e all’amico Lorenzo D’Agata. Da quella domenica il corpo di Enrico non era stato trovato. Le ricerche ufficiali erano terminate il 2 Marzo 2019, come da prassi. Alcuni volontari, assieme al fratello di Enrico Cordella, avevano continuato a perlustrare lo specchio di mare davanti ad Acireale in modo autonomo. Intorno alle 20 di lunedì 4 Febbraio 2019 è arrivata la notizia del ritrovamento e del recupero del corpo del terzo disperso.

Enrico, che era incastrato tra gli scogli a pochi metri dalla riva, è stato adagiato su un gommone e portato a riva dove la famiglia lo ha dovuto riconoscere. Il parroco di Santa Maria dell Scala, don Francesco Mazzoli, è andato a dare l’estrema unzione ad Enrico Cordella. Tra il dolore e la commozione generale, ora la famiglia potrà piangere la vittima e dare una degna sepoltura al 22enne.

Tragedia di Acireale: i tre giovani travolti e inghiottiti da un’onda anomala

Lo scorso 24 Febbraio 2019, Margherita Quattrocchi, Lorenzo D’Agata e Enrico Cordella si trovavano sul piccolo molo a Santa Maria della Scala, a bordo di una fiat panda verde. Improvvisamente, nel tardo pomeriggio, un’onda anomala li aveva travolti e inghiottiti, trascinandoli in mare.

A dare l’allarme un testimone, che aveva assistito alla scena e allertato i soccorsi. Poche ore dopo dal mare erano stati recuperati i corpi di Margherita Quattrocchi e Lorenzo D’agata, a cui Acireale aveva tributato l’estremo saluto. Per Margherita, vestita da sposa per volere della madre, il funerale è stato celebrato in Cattedrale ad Acireale. Per Lorenzo D’Agata nella chiesa della frazione di Santa Maria degli Ammalati. Il corpo del terzo disperso, Enrico Cordella, è stato individuato solo nella tarda serata di lunedì 4 Marzo 2019.

 

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS