Adele: 20 milioni di sterline per vivere e cantare in albergo

By | 23 ottobre 2017

Adele, proposta milionaria da un albergo del NevadaNon ha ancora accettato. Lei se lo può permettere. Ma è certo che gran parte dei ‘comuni mortali’, avrebbe subito sottoscritto una proposta del genere. I titolari dello Wynn Hotel, a Las Vegas, hanno offerto 20 milioni di sterline alla popstar britannica Adele per vivere e cantare, per 12 mesi, presso la struttura ricettiva. Sembra che la cantautrice inglese dovrebbe esibirsi una volta a settimana. Dopo ogni performance live le entrerebbero in tasca circa 500.000 sterline. Senza contare le mance ed altre regalie dei ricchi clienti dell’hotel. Ad Adele, insomma, vengono offerti 12 mesi dorati, pieni di soldi. Lei però non ha ancora accettato, del resto è una delle popstar più pagate al mondo, che non ha certamente bisogno di denaro. Adele è finita nel mirino dei titolari dell’hotel cinque stelle, che vanta, tra l’altro, un grandissimo casinò. Nella struttura già lavora un musicista del calibro di David Guetta. Sembra che negli States sia scoppiata la moda delle star che vivono e si esibiscono nei grand hotel.

Il boom delle residency negli States

Prestigiosi alberghi, negli Usa, si contendono cantanti famosi. Vengono offerte cifre stratosferiche alle celebrità per convincerle a vivere ed esibirsi per un determinato periodo nelle strutture ricettive. Finora nessuna star aveva ricevuto una proposta simile a quella fatta di recente ad Adele: oltre 20 milioni di sterline per vivere e cantare nello Wynn Hotel di Las Vegas.

Negli ultimi anni hanno accettato la formula della residenza temporanea in albergo, con concerti annessi, star del calibro di Britney Spears (Planet Hollywood) e Mariah Carey (Caesars Palace).

I titolari del celebre hotel nel Nevada hanno detto riguardo alla mega offerta fatta alla popstar britannica: ‘Anche a mezzo milione di sterline per uno show, siamo fiduciosi che il nostro ritorno sarebbe buono’. Adele accetterà? Non lo sappiamo. Siamo però consapevoli dell’entità del patrimonio della 29enne: 125 milioni di sterline. La sua ricchezza, comunque, potrebbe aumentare notevolmente se dovesse trascorrere 12 mesi presso l’albergo del Nevada.

Mai offerta una somma così alta

I proprietari dell’hotel del Nevada hanno detto che stanno ritoccando la proposta, che verrà presentata il prossimo gennaio 2018 ai rappresentanti di Adele. Sono certi che verranno presi in considerazione dalla cantante di ‘Hello’ e sperano che i suoi recenti problemi alle corde vocali non la inducano a rifiutare la proposta. Nei mesi scorsi la popstar era stata costretta a cancellare alcune date allo stadio di Wembley per disturbi alle corde vocali.

Se Adele accettasse la proposta dell’hotel del Nevada seguirebbe le orme di Celine Dion, che in passato ha estasiato tantissimi clienti dello Wynn Hotel. La cantante di ‘My Heart Will Go On’ aveva incassato 475.000 dollari per ogni performance live, meno dunque di quanto percepirebbe Adele.

Neanche Britney Spears è riuscita a guadagnare, durante le residency, somme simili a quelle che si vogliono offrire all’artista britannica. Britney, per ogni concerto al Planet Hollywood, percepiva 375.000 dollari. Nel 2015, Mariah Carey, in occasione della sua residency al Caesars Palace, aveva intascato 475.000 dollari per performance live. Somme strabilianti e utopiche per persone comuni, che svolgono mestieri comuni. Diventare una popstar di un certo calibro internazionale è difficile e richiede immensi sacrifici. Pochi ce la fanno. Quelli che centrano l’obiettivo, però, iniziano un nuovo percorso di vita, improntato sul lusso e sulla ricchezza. Adele ne sa qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *