Cronaca

Affittopoli Roma: Proprietaria Supermercati Viveva in Casa Popolare

Roma, Viveva in Casa Popolare ma Possedeva 2 AppartamentiRisiedeva in una casa popolare dell’Ater di circa 100 mq, a piazza Sempione, a Roma, ma non ne aveva alcun diritto, in quanto benestante. L’appartamento è stato liberato dagli uomini della Polizia Locale

 

Si torna a parlare di affittopoli, dunque, a Roma; anzi non si era mai smesso di parlarne. L’abusivismo regna sovrano a Roma e danneggia persone indigenti che non hanno una casa. La 42enne è stata beccata dai vigili, dagli ispettori dell’Ater e dal personale dell’Unità di Supporto alle Politiche Abitative, istituita dal commissario straordinario Francesco Paolo Tronca. La donna viveva in uno splendido ed ampio appartamento vista piazza pur non avendo i requisiti per abitarvi, visto che è risultata intestataria di due appartamenti e due supermercati in provincia di Roma.

Dopo essersi sincerati dell’assenza dei requisiti per risiedere nell’immobile dell’Ater, i vigili hanno provveduto a sgomberare l’appartamento che, ora, verrà assegnato a una persona che ne avrà veramente diritto, in base alla graduatoria del Dipartimento. Intanto proseguono i controlli sull’assegnazione degli alloggi popolari nel centro storico di Roma, disposti da Tronca. Già sono stati effettuati 14 sfratti.

Si stanno esaminando, dunque, nella Capitale i documenti che legittimano a risiedere negli alloggi popolari. Vigili ed ispettori dell’Ater sono rimasti allibiti quando hanno scoperto che certi assegnatari hanno un reddito annuo superiore ai 250.000 euro. Ovviamente, soggetti del genere sono stati invitati a rilasciare gli immobili. Il Campidoglio ha reso noto che è iniziata la procedura per il rilascio dell’immobile relativamente a 31 appartamenti. Da gennaio sono stati assegnati a chi ne ha diritto 51 immobili.

Gli sfratti continuano a Roma. Chi vive in alloggi popolari ma non ne ha diritto deve alzare i tacchi e fare largo a chi non ha un tetto sopra la testa ed è povero o ha gravi patologie. Durante le indagini è stato scoperto che molti affittuari di appartamenti dell’Ater erano politici o figli di politici. Che vergogna!

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.