Alessandria, si lancia dal cavalcavia: carabiniere la salva

By | 13 ottobre 2016

Gesto eroico di un carabiniere 45enne in servizio in Piemonte, una sudamericana è stata salvata da una morte certa

 

Una donna voleva farla finita ma un carabiniere eroe l’ha salvata. E’ successo domenica scorsa, 9 ottobre 2016, ad Alessandria. Il maresciallo dei carabinieri, Andrea Ghiazza, stava camminando con le figlie quando si è accorto che qualcosa non stava andando per il verso giusto.

Il carabiniere ha afferrato la donna per una caviglia

Il carabiniere 45enne, verso le 12, si trovava nei pressi di un cavalcavia assieme alle figlie di 9 e 12 anni. E’ rimasto incuriosito da una donna che metteva una bandana sui suoi occhi. Il militare ha subito capito che la donna voleva suicidarsi. Dopo aver detto alle figlie di non muoversi, il maresciallo Ghiazza ha fatto un scatto ed ha afferrato la caviglia della donna che, nel frattempo, aveva scavalcato il guardrail e si era lanciata. La scena è stata notata da un passante che, immediatamente, ha afferrato l’altra caviglia dell’aspirante suicida. Attimi di panico ad Alessandria. Il carabiniere ha rivelato che non aveva più forza per sorreggere la donna in una posizione del genere, e se non ci fosse stata una terza persona ad aiutarlo, forse le cose sarebbero andate diversamente; probabilmente la vicenda avrebbe avuto un infausto epilogo.

Il carabiniere Ghiazza ha ricevuto un encomio

La donna che voleva suicidarsi ha 28 anni. Il carabiniere in servizio in Piemonte era libero dal servizio ma è rimasto colpito da quella ragazza con la bandana sugli occhi che si avvicinava al guardrail. In realtà il militare aveva capito cosa la donna volesse fare. Adesso Ghiazza non vuole pensare a cosa sarebbe accaduto se non fossero arrivati gli altri due uomini ad aiutarlo. Il militare stava perdendo le forze e si trovava in una posizione scomoda. Tutto è bene quel che finisce bene. Il carabiniere Ghiazza, anzi il carabiniere eroe Ghiazza, ricorderà a lungo quella domenica. Per aver salvato la 28enne ha già ricevuto un encomio. I protagonisti della vicenda avvenuta ad Alessandria, che fa invidia ai migliori film d’azione, ha visto protagonisti una donna che voleva suicidarsi e un maresciallo eroe. L’uomo ha impedito alla 28enne, di origini sudamericane, di cadere nel vuoto. Le ha evitato di morire.

Alla scena, domenica scorsa, hanno assistito molti podisti della domenica che, dopo il salvataggio, hanno iniziato ad applaudire. Un carabiniere, un eroe che non ha superpoteri ma tanto coraggio e altruismo. Il maresciallo Andrea Ghiazza non ha esitato un attimo quando si è accorto che quella donna voleva suicidarsi ed è corso in suo aiuto.

Se quella grata avesse ceduto sarebbe accaduta una tragedia

Il carabiniere Ghiazza ha affermato, dopo il salvataggio, che se quella grata arrugginita sul cavalcavia avesse ceduto sarebbe avvenuta una tragedia. Invece, sebbene vetusta e instabile, quella griglia è riuscita a sopportare il peso di 3 uomini. Tutto è successo nell’arco di 60 secondi: pochi, ma per il carabiniere 45enne infiniti. Ghiazza ha iniziato ad urlare quando ha afferrato la caviglia della sudamericana e, per fortuna, un podista è corso in suo aiuto; poi una terza persona ha assistito i 2. Un’altra storia che fa onore all’Arma dei carabinieri, nei secoli fedele e nei secoli al servizio del cittadino. Della giovane sudamericana non si sa molto: non si conosce il motivo per cui, domenica scorsa, aveva deciso di lasciare definitivamente questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.