Amanda Knox Documentario Netflix Trailer, Dove Vederlo, Nessun Rispetto Per Meredith?

By | 1 ottobre 2016

Alla fine è arrivato su Netflix il documentario sull’intricata vicenda giudiziaria di Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Il documentary è disponibile su Netflix, già da ieri e racconta, in un’ora e mezza, la vicenda dell’uccisione e delle vicissitudini legali dei protagonisti principali esclusivamente dal punto di vista di Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Amanda Knox ha confezionato un prodotto a sua immagine e somiglianza, spinta dal successo mediatico che ha ricevuto negli Usa, da sempre convinti della sua innocenza. Tuttavia, la vicenda giudiziaria, assolutamente complessa, è ancora al centro di luci ed ombre e meriterebbe un po’ più di rispetto. Al momento, l’unico a scontare 16 anni di carcere ed unico assassino (per la Magistratura) di Meredith è Rudy Guede. Il suo Dna, difatti, venne trovato su un cuscino nella stanza di Meredith, laddove avvenne il violento omicidio. Tuttavia, il Dna di Raffaele Sollecito ed Amanda Knox venne rinvenuto sul coltello, apparentemente responsabile dell’uccisione della giovane. L’impianto probatorio, messo assieme in primo grado, che condannava senza appello i due giovani, tuttavia, è stato sapientemente screditato e questo, poi, non è altro che il sunto di Amanda Knox, il documentario.

Cosa troviamo in Amanda Knox, Il Documentario?

In esso, troviamo immagini inedite della vicenda, raccontata principalmente dai legali e dalla Knox e Sollecito. Amanda Knox, tra l’altro, getta ombre sulla Giustizia italiana, essendo riuscita ad uscire dal caso grazie ad una scientifica indipendente che smontasse le accuse, ed accusando lei stessa i periti di scarsa attenzione nelle prime rilevazioni sulla scena del crimine.

Il documentario aggiunge nuove informazioni rispetto a ciò che già i media hanno ampiamente documentato, tuttavia è giusto sfruttare l’onda della popolarità quando si tratta di cronaca nera? Non è forse di cattivo gusto sentirsi protagonisti quando l’unica vittima è una coetanea ripagata, sinora, solo da una parziale Giustizia? E su che basi ciò che ci viene raccontato sarebbe la verità? La Giustizia è altamente imperfetta, ma per quale strana ragione, se i rilevamenti non sono stati compiuti a dovere nel lontano 2007, qualcuno sta scontando una pena di 16 anni in carcere e qualcun altro, invece, sta riempiendo le pagine dei rotocalchi solo per un po’ di macabra pubblicità?

Il trailer di Amanda Knox

Amanda Knox fa discutere fin dal sottotitolo: O sono una psicopatica travestita da persona normale, oppure sono come voi». Sapreste scegliere? Ecco il Trailer del documentario sull’americana di cui tanto si parlò all’epoca dell’atroce delitto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.