L’aspirina potrebbe aumentare le possibilità di infarto

By | 27 luglio 2014

I ricercatori hanno scoperto un gene che in combinazione con l’aspirina raddoppierebbe il rischio di un attacco di cuore

Sono milioni le persone nel mondo che utilizzano l’aspirina come antidolorifico, ma un quarto degli adulti che ne fa uso sono possessori di un gene che in combinazione con il farmaco aumenterebbe, arrivando quasi a raddoppiarlo, il rischio di infarto.
Studi precedenti avevano già evidenziato come l’aspirina potesse incrementare il rischio di emorragie, ma quello portato a termine dai ricercatori dell’Università di Harvard negli Stati Uniti è il primo che mette seriamente in relazione l’uso dell’antidolorifico con l’infarto.
aspirina
Kathryn Hall, a capo dello studio, ha dichiarato:
“Dobbiamo cominciare a guardare a noi stessi come singoli individui, con un particolare corredo genetico. Se questo studio dovesse essere confermato, sarebbe un ulteriore passo verso un test prima della prescrizione dell’aspirina.”

Il gene in questione è il catecol-O-metiltransferas. La ricerca ha evidenziato che i suoi possessori sono naturalmente più protetti della norma dal rischio di ictus e infarti e hanno il 35% di probabilità in meno di avere un attacco di cuore. Tuttavia la regolare assunzione di aspirina ha rimosso questa naturale potrezion, aumentando il rischio di problemi cardiaci fino all’85%.

L’aspirina, concludono i ricercatori, laddove prescritta ha comunque una sua funzione, la il suo utilizzo dovrebbe essere concordato attentamente con il proprio medico.

Category: News Salute

About Pamela Tela

Scrivo news giornaliere scegliendo quelle più interessanti per i lettori, amante del cinema e dei libri. Mi piace leggere e a volte anche correre :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.