Cronaca

Assalto portavalori in autostrada: chiodi sull’asfalto

assalto-portavalori-fallitoE’ fallito l’assalto a un portavalori dell’azienda All System avvenuto stamane sull’autostrada A5 Torino-Monte Bianco, tra Volpiano e San Giorgio Canavese. I delinquenti anno sparato diversi colpi con un’arma da fuoco ma fortunatamente le guardie giurate ed altre persone non sono rimaste ferite. Gli investigatori hanno scoperto che il commando era formato da almeno 5 persone munite di kalashnikov e pistole. I vigilantes sono rimasti all’interno del mezzo blindato e non hanno risposto al fuoco.

Portavalori danneggiato

Il furgone portavalori è stato danneggiato dal commando armato ma la robustezza del mezzo avrebbe indotto i malviventi a rinunciare al colpo e fuggire prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Sul posto, dopo l’assalto al portavalori, sono arrivati subito gli uomini della Polizia stradale e della Squadra mobile. Il gruppo di delinquenti ha lanciato anche chiodi sull’asfalto, che hanno causato dei danni a diversi mezzi in transito.

Gli investigatori hanno trovato due macchine abbandonate, nei pressi di San Giorgio Canavese. Sono quelle usate dai balordi per compiere l’assalto al portavalori di questa mattina. Il tratto interessato dall’assalto è stato chiuso e, dopo i primi rilievi, riaperto in direzione Torino. Sulla vicenda indagano anche i carabinieri.

Ruote bucate

Gli agenti della Polizia stradale hanno affermato che il commando, prima di agire, ha gettato sull’asfalto molti chiodi a sei punte per bloccare il transito le auto. Sarebbero state bucate le ruote di una decina di vetture. I malviventi volevano che quel tratto restasse privo di mezzi, in modo da poter assaltare il portavalori senza problemi.

Solo tanta paura sull’autostrada A5 Torino-Montebianco. Nonostante gli spari, nessuno è rimasto ferito. Una signora, a bordo di una vettura, è stata condotta in ospedale per la paura. Niente da fare per un gruppo di malfattori che oggi pensava di portarsi via un’ingente somma di denaro.

Il portavalori assaltato tra Saronno e Turate

Purtroppo i furgoni portavalori finiscono spesso nel mirino dei delinquenti. Cinque anni fa, un furgone della società Battistolli di Vicenza venne assaltato da un gruppo di rapinatori sull’autostrada A9, tra gli svincoli di Saronno e Turate, in provincia di Como. In tal caso, i delinquenti erano riusciti a rapinare il mezzo, portando via circa 10 milioni di euro. Quel furgone portavalori, infatti, non trasportava solo banconote ma anche lingotti d’oro. Come accaduto stamane sull’autostrada A5, i delinquenti avevano abbandonato le vetture usate per mettere a segno il colpo in una zona lontana.

Era sicuramente un gruppo di professionisti, invece, quello che 3 anni fa aveva assaltato un portavalori tra gli svincoli di Ancona Sud e Loreto-Porto Recanati. Anche in tal caso, prima del blitz, erano stati lanciati dei chiodi sull’asfalto. Nessuna delle guardie giurate aveva riportato gravi ferite ma il commando era riuscito a trafugare ben 5 milioni di euro.

Gli arresti a Roma

Rapine ai furgoni portavalori anche a Roma. Recentemente sono finite in manette 8 persone, tra i 30 e i 60 anni, perché avrebbero commesso diverse rapine ai danni di guardie giurate e portavalori. I soggetti devono rispondere, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alle rapine, aggravata dall’uso delle armi in danno di portavalori, ricettazione e porto e detenzione illegale di armi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.