Asti, tabaccaio reagisce a rapina: ucciso. Lascia moglie e figlio

0

Lavorare onestamente ed essere uccisi dai delinquenti. Ennesima tragedia che ha come vittima un tabaccaio. Ieri sera, un 37enne, titolare di una tabaccheria, è stato ucciso da due malviventi che erano entrati per rubare. E’ successo ad Asti.

La vittima, Manuel Bacco, ha cercato di reagire alla vista dei rapinatori, entrambi armati, ma è stato raggiunto da un colpo di pistola sparato da uno dei balordi che, subito dopo, sono fuggiti. L’uomo lascia la moglie, presente nel momento della sparatoria, e un figlio.

Il personale del 118, subito arrivato sul posto, non ha potuto fare altro che constatare la morte del tabaccaio. Non si sa ancora se i delinquenti abbiano rubato l’incasso della giornata. La tabaccheria, quando i rapinatori hanno fatto irruzione, stava chiudendo.

In base a una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, Bacco avrebbe reagito quando i rapinatori hanno cercato di aggredire sua moglie.

“Sono fuggiti di là, erano in due”, hanno rivelato diverse persone che si trovavano nei paraggi ai carabinieri, coordinati del tenente colonnello Fabio Federici. Sono stati approntati diversi posti di blocco in tutta la provincia per scoprire i delinquenti.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.