Attentato terroristico all’aeroporto di Istanbul: 36 morti

By | 29 giugno 2016

Momenti di panico e morte all’aeroporto Ataturk di Istanbul, dove tre uomini, dopo un conflitto a fuoco con la Polizia, si sono fatti saltare in aria. Il bilancio, pesante, parla di 36 morti ed oltre 146 feriti. Il ministro della Giustizia turco Bozdag aveva inizialmente parlato di due attentatori che avevano iniziato a fare fuoco; poi si è appreso che c’era anche una terza persona a sparare. I tre, a un certo punto, si sono fatti saltare in aria.  Non si sa molto riguardo al nefasto episodio. Secondo alcuni testimoni, un uomo di sarebbe irritato quando la Polizia gli aveva chiesto di esibire i documenti. Altri, invece, hanno affermato di aver visto un gruppo di jihadisti in azione. Il commando era formato da 7 persone, comprese quelle che poi si sono fatte saltare in aria.

L’aeroporto Ataturk, il più grande della Turchia, è stato messo a ferro e fuoco da un gruppo di terroristi dell’Isis? Ancora nessuno ha rivendicato l’attentato che è costato la vita a 36 persone e ha provocato 147 feriti. Secondo la tv Ntv, i terroristi sono entrati velocemente nello scalo aeroportuale con alcuni kalashnikov ed hanno iniziato a sparare contro i passeggeri. Veri momenti di terrore ad Istanbul. Bozdag ritiene che il commando è legato forse a qualche organizzazione terroristica ma è ancora tutto da confermare. Resta il fatto che il terrore e la morte hanno ancora una vola preso il sopravvento in una città importante.

Dopo la diffusione della tremenda notizia, la Farnesina ha immediatamente attivato un’unità di crisi per verificare se ci sia qualche italiano tra le vittime. Attualmente non sembrano esserci cittadini italiani tra le persone uccise dai terroristi né tra i feriti. Uno volo Alitalia che doveva partire da Roma per Ataturk è stato sospeso in attesa dell’arrivo di notizie confortanti.

loading...

Istanbul è sotto choc, così come personaggi politici. Il presidente Erdogan è sconvolto, proprio adesso che si sta riappacificando con Israele e Russia. Il terrorismo colpisce ancora: 36 vittime dell’odio e della brutalità. 36 innocenti. Il Califfo adesso vuole colpire Istanbul, vuole fare male ad Erdogan per la sua politica più aperta. Molti analisti avevano preconizzato un attentato terroristico ad Istanbul, mettendo così in ginocchi il turismo turco. Alla fine gli jihadisti hanno ucciso ed hanno seminato morte ancora una volta. Nessuno ha ancora rivendicato l’attentato terroristico, ma tutto fa pensare che dietro i fatti accaduti nelle ultime ore all’aeroporto di Istanbul ci sia il sedicente Stato Islamico.

L’Isis, insomma, si sta vendicando con la Turchia, nazione che avrebbe respinto la “causa fondamentalista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *