Austria sedotta da Sebastian Kurz, giovane e audace scommessa politica

By | 15 ottobre 2017

Austria, Sebastian Kurz primoIn Austria è tempo di elezioni politiche. Oggi tante persone si sono recate alle urne per esprimere il loro consenso. Dagli exit poll emerge quello che era stato previsto: il 31enne Sebastian Kurz è avanti a tutti. Il giovane leader del centrodestra si appresta dunque a governare l’Austria, nazione che è stata sedotta da un ragazzo carismatico. Il Paese ha così premiato una delle più audaci scommesse politiche nella sua storia recente. Prima della candidatura a premier di Kurz, il partito popolare austriaco era dietro agli altri. Ora, invece, è sopra a tutti. Merito del 31enne, che in queste ore sta festeggiando la vittoria. Ha avuto la meglio sugli altri partiti, su persone molto più grandi di lui. La rivincita della gioventù austriaca. Kurz è adesso il primo ministro più giovane d’Europa. Perché ha vinto un 31enne in Austria? Forse la nazione è stata sedotta dal programma di cambiamento di Kurz. Durante la campagna elettorale ha diffuso manifesti con la scritta ‘è arrivata l’ora per qualcosa di nuovo’.

Piani simili a FPÖ

Kurz si appresta a governare l’Austria. Non sarà certamente semplice per lui, anche perché gli oppositori sono numerosi. Molti avversari hanno detto, di recente, che l’ascesa di Kurz è sostenuta anche dai nazionalisti. Nel corpo della campagna elettorale, il giovane Sebastian aveva rimarcato il suo ruolo importante nella chiusura della rotta balcanica ai tanti immigrati che volevano entrare in Europa, nonché il suo appoggio al divieto di indossare il burqa, entrato in vigore questo mese.

Stephan Schulmeister, economista che ha fornito pareri a Wolfgang Schüssel, ultimo cancelliere ÖVP, ha affermato che i piani economici di Wurz sono simili a quello dello FPÖ. Schulmeister ha diffuso un video che è diventato virale in pochissimo tempo.

Sebastian Kurz, durante i dibattiti televisivi, aveva ripetutamente attaccato il leader di FPÖ, Heinz-Christian Strache, per la sua amicizia con partiti che vorrebbero distruggere l’UE. Il 31enne aveva anche rimarcato che il prossimo Esecutivo austriaco (ovvero quello che assumerà, nel 2018, la presidenza del Consiglio Ue) avrebbe dovuto essere ‘fortemente pro-europeo’.

Ministro per vari anni

Giovane sì, ma con molta esperienza. Sebastian Kurz è stato ministro per tanti anni ed ha appreso i punti di forza e le debolezze del sistema austriaco.

Anton Pelinka, docente di Scienze politiche presso l’Università centrale europea di Budapest, ha affermato che il 31enne austriaco potrebbe insegnare a tutti, o meglio al resto d’Europa, come affrontare il populismo a destra: “La sua formula è consistita nel rubare gli argomenti di discussione dallo FPÖ e presentarli con ‘abiti’ più moderati e con buone maniere…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *