Cronaca

Azeglio Vicini è morto, ex ct della Nazionale di calcio italiana

Azeglio-Vicini-morto-Nazionale-MondialiIl mondo del calcio piange Azeglio Vicini. L’ex allenatore della Nazionale di calcio italiana è morto a Brescia. Il prossimo marzo avrebbe compiuto 85 anni. Vicini allenò l’Italia ai Mondiali di Italia ’90, lasciando poi l’incarico ad Arrigo Sacchi. Era il 1991. Azeglio lascia 3 figli: Ofelia, Manlio e Gianluca. Allenatore vecchio stampo, Vicini fece conquistare alla Nazionale il terzo posto ai Mondiali di Italia ’90. Gli azzurri batterono l’Inghilterra 2-1 (indimenticabili i gol di Baggio e Schillaci). Quel Mondiale verrà sempre ricordato per la sconfitta dell’Italia, ai rigori, contro l’Argentina di Maradona.

Grande allenatore e grande calciatore

Azeglio Vicini fu anche un grande calciatore: giocò con Vicenza, Sampdoria e Brescia. In quest’ultima squadra chiuse la sua carriera. Aveva 33 anni. Prima di diventare ct della Nazionale, Vicini allenò le Rondinelle ma l’avventura fu negativa poiché il club retrocesse in serie B.

Se n’è andato un grande del calcio, il successore di Enzo Bearzot. Ecco i calciatori convocati da Azeglio per i Mondiali di Italia ’90: Walter Zenga, Franco Baresi, Giuseppe Bergomi, Luigi De Agostini, Ciro Ferrara, Paolo Maldini, Pietro Vierchowood, Carlo Ancelotti, Giuseppe Giannini, Roberto Baggio, Salvatore Schillaci, Riccardo Ferri, Nicola Berti, Fernando De Napoli, Stefano Tacconi, Giancarlo Marocchi, Andrea Carnevale, Roberto Donadoni, Roberto Mancini, Alberto Serena, Gianluca Vialli, Gianluca Pagliuca.

Vicini: la scelta di non far giocare Roberto Mancini

Molti hanno sempre recriminato ad Azeglio Vicini di non aver convocato Roberto Mancini ai Mondiali. Sembrerà strano ma Mancini, uno dei più grandi calciatori italiani, non ha mai disputato neanche una partita di Mondiale. Roberto non ha mai perdonato la scelta ad Azeglio.

‘E nell’unico (Mondiale, ndr) in cui venni convocato, cioè in quello del ’90, Azeglio Vicini non mi fece giocare neanche dieci minuti! Nemmeno la finale per il terzo posto! D’altra parte quello non fu certo l’unico errore che commise!’, aveva confessato Roberto Mancini durante un’intervista-invettiva contro l’ex ct della Nazionale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.