Berlusconi Ancora In Ospedale A Causa Di Uno Scompenso Cardiaco

By | 7 giugno 2016
loading...

L’attività politica di Berlusconi ha indebolito il suo cuore. Stress, litigi pre e post elezioni, asti, processi; un vero peso a livello cardiaco, difatti all’ex Premier, nel 2006, venne impiantato un Pacemaker per aiutare il cuore a funzionare bene. Esso agisce a livello elettrico, aiutando la pompa cardiaca. Da allora, nessun altro disturbo per il Cavaliere che, però, domenica, ha avvertito un affaticamento che poteva essere legato all’attività cardiaca ed i medici del San Raffaele, in mattinata, hanno deciso per il ricovero. Nessun malore per l’ex Premier, ma un semplice ricovero di Routine per stabilire la causa dello scompenso che potrebbe non essere legata all’attività del pacemaker, ma neppure al troppo stress, come si vocifera nelle ultime ore. L’ex Premier si trova ancora al San Raffaele di Milano a scopo precauzionale, per stabilire la terapia migliore per curare il disturbo.

Le ultime elezioni non hanno dato grossi frutti a Forza Italia e probabilmente creato molto stress, per le aspettative deluse, nell’ex Cavaliere, da sempre braccato anche dalla Magistratura. Una vita nella politica, nell’imprenditorato, osteggiato da chi ha meno, da chi lo invidia, da chi non lo sopporta ed ammirato da chi ne apprezza le sue doti di leader. Al leader di Forza Italia sarà raccomandato il massimo riposo ed una vita tranquilla, probabilmente lontana dalle piazze, per il momento. Il mondo politico ha rivolto i suoi auguri di pronta guarigione al fondatore di Forza Italia Silvio Berlusconi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *