Beve con gli amici al bar in Romania e si sveglia a Londra: “Non sa come”

By | 4 novembre 2017

Spesso quando ci si ritrova in compagnia, si tende ad alzare come si suol dire “il gomito” e tra una battuta e l’altra, capita di ritrovarsi ubriachi fradici ma non si è mai sentito di uno che beve con gli amici al bar, in Romania e si sveglia a Londra ma “Non sa come”!
O quanto meno, non si è mai sentita fino ad oggi una storia così … una storia come quella di Mihai Danciu, che sostiene tutt’ora di non ricordare assolutamente nulla di quella fatidica serata. Ma andiamo a scoprire qualcosa di più …

La storia di Mihaj Danciu

Mihai Danciu è un disoccupato che abita ad Albesti, in Romani, che un paio di giorni fa è uscito di casa per andare a farsi un paio di birrette in un pub del suo paese, con gli amici.
Non è purtroppo del tutto chiaro cosa sia accaduto in quelle ore, ma fatto sta, che Mihai quando si è svegliato era in preda ai postumi della sbornia, circondato da persone che parlavano una lingua diversa dalla sua: l’inglese! Mihai Danciu infatti si trovava a Londra, a ben 2.650 km di distanza dalla sua cara periferia rumena.
Mihai Danciu ancora oggi purtroppo sostiene di non ricordare nulla di quella fatidica serata, quando è andato al pub con i suoi amici nella periferia rumena; fatto sta che però si è risvegliato a Londra, ad oltre 2600 chilometri da casa.

Ubriaco fradicio

A raccontare l’incredibile storia di Mihai Danciu è Adina Costache, un’infermiera del “Whipps Cross Hospital”, che dopo aver comunicato all’uomo dove si trovava, gli ha scattato una fotografia, che ha postato in un gruppo Facebook, chiedendo aiuto agli utenti del social network, per rintracciare il suo paziente.
Nel gruppo Facebook, dedicato ai cittadini rumeni che vivono in Inghilterra, l’infermiera ha infatti chiesto aiuto per rintracciare il suo sfortunato paziente, come dalle sue parole: “Quest’uomo è stato trovato ubriaco e sembra essere stato picchiato” quindi ha spiegato “era in un cortile ed è stato portato al nostro ospedale, ma mi ha detto di non conoscere nessuno a Londra e di essere stupito di non essere più in Romania” quindi ha continuato “Non ha idea di come sia arrivato a Londra” ed ha concluso “Se qualcuno lo conosce e volesse mandarmi un messaggio privato, lo girerò a lui. È stato ricoverato nel reparto dove lavoro”.

Il riconoscimento

Come nelle più belle storie, per fortuna non è mancato il lieto fine e difatti qualcuno alla fine ha riconosciuto lo sfortunato protagonista di questa storia, nella persona di Mihai Danciu, un uomo disoccupato che vive nella casa della madre, assieme alla compagna e ai due figli.
A quanto si apprende dalla sua famiglia, Mihai Danciu non sarebbe nuovo a vuoti di memoria causati all’abuso di alcol, anche se a dire il vero, pare sia la prima volta che il suo brutto vizio, lo conduce così lontano da casa. Come raccontano i suoi cari alle cronache locali: “Qualche anno fa era una persona molto diversa” ed aggiungono “Purtroppo, poco tempo fa, l’alcol lo ha ridotto così e gli ha causato perdite di memoria, che lo hanno ridotto oggi, così.”
Mihai Danciu, dal canto suo, semplicemente si limita a ricordare che: “L’ultima cosa che ricordo è che stavo andando al pub di Albesti in compagnia degli amici” ed aggiunge “stavamo scommettendo sulla possibilità che trovassi un impiego“ ha rivelato l’uomo, che forse a questo punto, è andato a cercarlo in Inghilterra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *