Bevono alcol e si schiantano contro palo: addio a Sofia e Dasha

By | 3 luglio 2017

Ucraina, ubriache si schiantano contro paloHanno sfidato il destino e, alla fine, hanno avuto la peggio. Due giovani ragazze ucraine, Sofia Megerko e Dasha Medvedeva, si sono messe a bere molto alcol nella loro BMW e, alla fine, si sono schiantate contro un palo della luce. C’è un video, su Instagram, che mostra gli ultimi attimi di vita della 16enne e della 24enne. Le due, ubriache, ridono e ballano mentre la BMW viaggia a velocità elevata. Sofia era una promessa del mondo della moda: aveva anche vinto un concorso di bellezza a Izyum, la sua città. Perché perdere la vita in tal modo? Perché queste bravate pericolose? Se lo chiedono in molti. Sofia e Dasha avevano una vita lunga davanti a loro, invece tutto è finito in un attimo, per colpa dell’alcol e dell’imprudenza.

BMW contro lampione: botto incredibile

Bevono alcol, scherzano e sghignazzano. Poi il buio. Il filmato finito su Instagram è agghiacciante. Le due ragazze infatti avevano pensato di riprendere tutto. Hanno dunque ripreso anche la morte. Un decesso in diretta. Forte l’impatto della BMW contro il lampione. Un botto che non ha lasciato scampo a Sofia e Dasha. La prima è morta sul colpo, la seconda durante il trasporto in ospedale. ‘Ciao ragazzi’, si sente dire nel filmato, ripreso col cellulare. Poco prima dello schianto, la 16enne e la 24enne avevano detto di amare la vita. Probabilmente mentivano, perché altrimenti non avrebbero commesso un’azione così incosciente. Quando l’auto finisce contro il palo, il display diventa nero. Video finito. Game over. Due ragazze sono passate a miglior vita per la leggerezza, per quell’immaturità che purtroppo è alla base di tanti drammi, specialmente tra i giovani.

Sul luogo dell’incidente, in Ucraina, sono arrivati subito i soccorritori. Tutto è stato vano, però. Sofia, la 16enne, è deceduta subita; l’amica 24enne, invece, prima di arrivare in ospedale. Ascoltando attentamente il video su Instagram, si sente bene un uomo che dice: ‘C’è un corpo morto… un altro è caduto dall’auto’. Poi si sente la stessa persona che chiama i soccorritori, dicendo loro di fare presto perché c’è stato un incidente stradale. I poliziotti di Izyum, subito accorsi insieme agli operatori sanitari, non hanno ancora indicato i motivi del terribile incidente. Terribili le immagini della BMW dopo l’incidente. La vettura tedesca è irriconoscibili. Frammenti di lamiera sono dappertutto. Una scena raccapricciante.

Le vittime dell’alcol

Ogni anno, in Europa, perdono la vita oltre settemila persone a causa degli incidenti stradali dovuti all’alcol. La Commissione europea, nel 2014, aveva dichiarato che, nel Vecchio Continente, più di un morto su quattro sulle strade è causa dell’alcol. Emblematiche le parole di Roberto Ferrante, coordinatore dell’Unità di sicurezza stradale della Commissione europea: ‘Circa un quarto delle vittime sulle strade sono dovuti all’alcol, questo significa che almeno settemila morti sono dovuti a questo fattore’. Nelle ultime ore, in Ucraina sono morte altre due giovani ragazzi per l’alcol. Sofia e Dasha dicevano di amare la vita ma amare la vita non significa certamente alzare il gomito quando si è alla guida. Ferrante aveva detto che, in Europa, per arginare la piaga, si sta pensando all’introduzione di innovativi sistemi, come il blocco motore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.