Bicchiere di whisky più costoso nella storia: un Macallan a 8733 euro

By | 3 agosto 2017

Svizzera, vuole bicchiere di whisky e paga 8733 euroUn cinese in vacanza a Saint Moritz, in Svizzera, non avrà certamente problemi economici. Il motivo? Ha sborsato 8.733 euro per un bicchiere di whisky. Non si trattava però di un whisky comune ma di un Macallan del 1878. L’episodio è accaduto nel bar del lussuoso Waldahus Hotel. Il cinese, dopo essersi recato presso Devil’s Place Whisky Bar ha reclamato un bicchierino di Macallan del 1878. Una richiesta che ha lasciato di stucco il proprietario dell’hotel, Sandro Bernasconi, che subito ha chiesto un consiglio al padre, che ha gestito l’albergo per un ventennio. Sandro non avrebbe mai pensato di dover aprire una delle 2.500 bottiglie di Macallan del 1878, bottiglie che lo hanno fatto entrare nel Guinness dei primati. Mai dire mai. Quel cliente cinese era entrato con alcuni amici ed aveva fatto la particolare e sconcertante richiesta: voleva un bicchierino di Macallan del 1878. Sembra che quel cliente avesse una particolare predilizione per tale brand di whisky.

Il Macallan più prezioso non era in vendita

Bernasconi ha detto riguardo all’insolita richiesta del cliente cinese: ‘Ho spiegato al cliente che il Macallan più costoso non era in vendita ma il cinese ha insistito’. Dopo aver consultato il padre ed ottenuto l’ok, Bernasconi ha aperto la bottiglia, pur temendo che il tappo vecchio potesse frantumarsi. Invece tutto è andato per il meglio, il tappo è rimasto intatto e la bevanda alcolica è stata versata nel bicchiere tranquillamente. Il padre di Bernasconi aveva detto che l’unica condizione a cui era subordinata l’apertura della costosa bottiglia di whisky era il pagamento anticipato. Il cinese, senza problemi, ha versato anzitempo i 10.000 franchi e poi ha sorseggiato il suo speciale whisky. La bottiglia, prima dell’apertura, costava circa 50.000 franchi; adesso, visto che è aperta, costa meno ma sempre di più di altri concorrenti. Il cliente cinese ha preteso che la sua identità non fosse resa nota per ragioni di privacy. Un cliente fortunato e ricco. Pochi, al mondo, possono permettersi di sborsare 8.733 euro per un bicchierino di whisky.

Il potere economico dei cinesi

loading...

Il cinese, secondo le ultime informazioni, è rimasto molto soddisfatto del superalcolico e della disponibilità dell’hotel elvetico. Il direttore dell’albergo non ha resistito alla tentazione ed ha bevuto un po’ di quel prezioso Macallan: ‘Ha un sapore che ricorda il Cognac e richiama anche un po’ il Porto’.

Non si sa molto, quindi, del cinese che ha acquistato il costoso bicchiere di whisky in Svizzera. Sembra però che sia giovane. Un episodio che dimostra la forte capacità economica di certi cinesi, specialmente quelli giovani. Da un recente sondaggio è emerso che i Millenials (ragazzi tra i 18 e i 35 anni) indiani, cinesi e messicani credono che il loro potere economico sarà superiore rispetto a quello dei genitori. In molti Paesi occidentali, Italia compresa, accade l’opposto, ovvero i giovani ritengono che saranno molto più poveri dei loro avi. Oggi i ragazzi cinesi, quelli appartenenti a famiglie benestanti, preferiscono fare impresa piuttosto che accettare un posto fisso. Questa tendenza si ravvisa anche in India, Messico e Sud Africa, nazioni dove i Milleanials stanno vivendo uno splendido momento. I ragazzi europei, invece, sono quelli con la più bassa tendenza a fare impresa; per loro è meglio un posto a tempo indeterminato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *