Big Ben smette di suonare per un restyling: 4 anni di lavori

By | 22 agosto 2017

Londra, ultimi rintocchi del Big Ben prima del restauroPolemiche, a Londra, per il restyling del Big Ben, la grossa campana che suona da oltre un secolo e mezzo dinanzi a Westminster. Ieri, a mezzogiorno, tantissime persone si erano radunate davanti al celebre monumento, certamente uno dei più immortalati del Regno Unito, per ascoltare gli ultimi 12 rintocchi prima del restauro. Gli spettatori e tutti i londinesi dovranno attendere almeno 4 anni per udire nuovamente i rintocchi del Big Ben, che verrà rimesso a nuovo insieme alla torre e all’orologio. Un ‘ringiovanimento’ che costerà alle casse londinese 29 milioni di sterline. Una spesa ingente ma giustificata dall’estrema importanza del monumento, uno dei simboli di Londra. I primi rintocchi del Big Ben risalgono al 1859 ma, a causa di batacchio troppo grosso e pesante, venne lesionato e restò fermo per un triennio. Una curiosità: la campana è larga 2,9 metri, alta 2,2 metri e pesa quasi 14 tonnellate.

Restauro del Big Ben: le polemiche

La celebre campana londinese non suonerà più, almeno per i prossimi 4 anni. L’orologio, comunque, continuerà a funzionare mediante un apparecchio elettrico. Uno dei 4 quadranti si potrà sempre osservare. Certo, agli inglesi mancheranno non poco quei battiti che scandiscono le ore delle ‘fumose’ giornate londinesi. Il restyling del Big Ben è stato al centro di numerose polemiche, anche in ambito politico. Ci sono molti esponenti dell’attuale Governo, Theresa May compresa, contrari al restauro della nota campana. Inammissibile, secondo loro, non udire più i rintocchi fino al 2021. A quanto pare, tali politici dovranno mettersi l’animo in pace e sollazzarsi con la versione elettrica, una versione certamente più ‘fredda’ ma che rievoca bene i rintocchi del Big Ben.

Il Parlamento inglese aveva annunciato il restauro della grossa campana, della torre e dell’orologio all’inizio di agosto, sottolineando che sarebbe ‘caduto in silenzio’ per quattro anni nell’ambito delle ‘grandi opere di conservazione’.

157 anni di rintocchi

Come faranno gli inglesi, e non solo, senza i rintocchi della campana? 157 anni di battiti non si dimenticano in un attimo. Ieri, 21 agosto 2017, alle 12 molta gente ha assistito agli ultimi rintocchi del Big Ben. Tanta emozione e commozione.

Steve Jaggs, custode le grande orologio britannico, ha dichiarato: ‘Il grande silenzio del Big Ben è una tappa significativa in questo importante progetto di conservazione. Questo rilevante programma di opere proteggerà l’orologio per molto tempo, così come la torre’.

Big Ben è il nome della campana che si trova all’interno della torre di Santo Stefano, ribattezzata Torre di Elisabetta 5 anni fa. Molti sbagliano, pensando che il Big Ben sia l’orologio o la torre.

Nonostante il restyling quadriennale, la grossa campana suonerà sempre in occasione di eventi importanti, come la vigilia di Capodanno o la Remembrance Sunday.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.