Bimba di 18 mesi ingerisce hashish: di chi era la droga?

By | 4 gennaio 2018

Hashish neonato PalermoUna bimba di 18 mesi ha trovato un po’ di hashish, l’ha ingerito e poi si è sentita male. E’ successo a Palermo. I genitori della minore hanno subito chiamato il 118. La piccola è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Buccheri La Ferla, dove i medici hanno riscontrato un’intossicazione da sostanze stupefacenti. Il personale sanitario del nosocomio siciliano, dopo aver disposto il trasferimento all’ospedale Di Cristina, in un altro punto di Palermo, hanno avvisato i poliziotti, che hanno iniziato a svolgere gli accertamenti sulla vicenda. Per fortuna, la bambina non è in pericolo di vita.

Genitori sentiti dalla Polizia

Un altro caso di minorenni che ingeriscono droghe. Stavolta a rischiare la vita è stata la bimba di 18 mesi di Palermo. Di chi era l’hashish ingoiato dalla minorenne?

A condurre gli accertamenti sono gli uomini della sezione reati contro i minori della Squadra mobile e quelli delle volanti.

In queste ore gli investigatori stanno interrogando il padre e la madre della bimba per scoprire dove e perché, la piccola, ha ingerito la droga.

‘È stata trasferita da noi dopo aver ricevuto le prime cure. Al momento è in rianimazione anche se non sarebbe in pericolo di vita. Il quadro clinico è di intossicazione da ingestione di droghe’, ha detto Giorgio Trizzino, direttore sanitario dell’ospedale Di Cristina.

Piccoli che assumono droghe a Palermo

Purtroppo, nel capoluogo siciliano si sono già registrati casi simili. Un paio di anni fa, una bimba di 8 mesi venne trasportata d’urgenza al Di Cristina per un’intossicazione da hashish. La sostanza stupefacente era del padre, che aveva ammesso di essere un tossicodipendente.

La neonata di Palermo venne curata e salvata dai medici siciliani; poi venne consegnata a un’altra famiglia.

Hashish assunto da una bimba lombarda

Non solo in Sicilia, però, i piccoli finiscono per ingerire droghe. Lo scorso settembre, una bimba di 15 mesi di Legnano era stata trasportata all’ospedale perché aveva ingoiato hashish. La madre aveva detto che la piccola aveva trovato la sostanza stupefacente nel parco. Non era così. Il padre e la madre della minore sono consumatori abituali di droghe come anfetamine, ketamine ed oppiacei.

I genitori della piccola di Legnano erano stati arrestati un paio d’anni fa per vicende inerenti alla droga. I carabinieri li avevano trovati in un casale dove le condizioni igieniche erano a dir poco desolanti. All’epoca la donna era incinta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.