Cronaca

Bimba morta per infezione intestinale, allerta in Puglia

Bari, bimba di 16 mesi morta per infezione intestinaleUna bimba di soli 16 mesi di Altamura (Bari) è morta nelle ultime ore per la Seu, ovvero la Sindrome emolitico-uremica. Di cosa si tratta? Beh, in parole povere, la Seu è un’infezione intestinale, causata dal temibile batterio Escherichia Coli, che affligge soprattutto i neonati e gli anziani. I sintomi sono generalmente diarrea, vomito e sangue nelle feci. La neonata di Altamura era ricoverata da un paio di settimane all’ospedale Giovanni XIII di Bari. Le condizioni della piccola sono state sempre molto gravi.

Rispettare le normali regole igieniche

La Seu ricomincia a fare paura in Puglia, visto che attualmente è ricoverato al nosocomio Giovanni XIII di Bari un bimbo di 18 mesi. Anche lui sarebbe affetto dalla medesima infezione intestinale. Non solo: nelle ultime ore sarebbero stati segnalati altri due casi. Quattro anni fa, in Puglia, si registrarono diversi casi di Seu. Questa è un’infezione intestinale che si contrasta rispettando le normali regole igieniche, ovvero lavando spesso le mani, la frutta e la verdura. Bisogna, inoltre, sempre cuocere e conservare i cibi in modo appropriato. La superficialità, in questi casi, rischia di generare gravi problemi.

Il Ministero reclama chiarezza e difesa della salute pubblica

Il Ministero della Salute, dopo aver appreso la notizia della morte della bimba barese, ha ordinato alle autorità sanitarie pugliese di scoprire le cause della Seu ed adottare le misure per tutelare la salute pubblica e garantire l’igiene.

Un’altra bimba è volata in cielo a causa di una brutta patologia. I medici dell’ospedale Giovanni XIII di Bari avevano fatto il possibile per salvare la piccola, sottoponendola a un ciclo di dialisi. Il cuoricino della piccola ha smesso di battere ieri pomeriggio. Subito dopo il decesso, è stato ordinato l’esame autoptico sulla salma. Sul caso indagano sia i carabinieri del Nas che il Ministero della Salute. Bisogna fare chiarezza sulla vicenda. Intanto in Puglia è tornata la psicosi Seu, poiché nello stesso ospedale in cui è morta la bimba di Altamura sono ricoverati altri due minori colpiti dalla stessa infezione intestinale. Secondo le ultime informazioni, i piccoli pazienti sono in gravi condizioni ma non in pericolo di morte. Tutti i minori bersagliati dalla Seu risiedono o sono passati recentemente, da Altamura.

Sui recenti casi di Seu ha iniziato ad indagare anche l’assessorato regionale alla Sanità. E’ probabile che i piccoli abbiano bevuto acqua infettata o alimenti non lavati o cucinati correttamente. La Seu è una patologia rara che causa una grave insufficienza renale. In Puglia si teme, adesso, un’epidemia. E’ presto, comunque, per allarmarsi. Occorre attendere i primi risultati degli accertamenti. Così come accadde 4 anni fa, i medici invitano alla calma. Nel 2013 si registrarono 16 casi di sindrome emolitico uremica nell’arco di 2 mesi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.