Bimbi picchiati e derisi in classe: sospese 2 maestre di Rieti

By | 5 ottobre 2016

Due maestre di Borgorose, piccolo centro in provincia di Rieti, sono state sospese dal servizio perché avrebbero picchiato, umiliato e deriso diversi alunni di età compresa tra i 5 e i 7 anni. A documentarlo sono stati i video ripresi dalle telecamere di sorveglianza poste nelle aule dai carabinieri.

Gli alunni avevano paura di andare a scuola

La vicenda è venuta alla luce grazie alle denunce presentate da alcuni genitori degli alunni. Questi, a quanto pare, non avevano più voglia di andare a scuola e si comportavano in modo strano, vomitando spesso e accusando malesseri vari. Un motivo c’era. I militari, dopo aver piazzato nelle aule diverse telecamere, hanno potuto scoprire che le maestre offendevano, strattonavano e deridevano spesso diversi alunni. Le indagini sono partite lo scorso aprile e sono state condotte dal capitano Emanuela Cervellera.

La psicologa ha parlato con i bimbi offesi

Secondo la psicologa che ha parlato a lungo con gli alunni scherniti e picchiati è probabile che l’atteggiamento aberrante delle maestre possa pregiudicare lo sviluppo psico-fisico dei minori. Pare che i piccoli abbiano raffigurato le maestre come dei diavoli malvagi con asce in mano.

loading...

Davanti agli inquietanti filmati, il gip di Rieti Andrea Fanelli non ha potuto fare altro che accogliere la richiesta di sospensione cautelare dal servizio delle maestre. La richiesta è stata avanzata dal pm Rocco Gustavo Maruotti. Le due insegnanti si rivolgevano ai piccoli con frasi orribili, del tipo “non capisci niente” e “non sai fare niente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *