Bimbo egiziano cade dal quinto piano e muore

By | 1 gennaio 2018

Bimbo morto Mortara PaviaFine del 2017 tragica per una famiglia egiziana che vive a Mortara, in provincia di Pavia. Un bimbo di 2 anni è caduto dalla finestra ed è morto, nonostante il tempestivo intervento degli operatori del 118 e dei carabinieri. Il piccolo ha fatto un volo dal quinto piano. Un volo fatale, che non gli ha lasciato scampo. Secondo una prima ricostruzione, la vittima dell’incidente si trovava in cucina con la madre. Dopo essere salito su una sedia, si è appoggiato alle veneziane di plastica, che però non ha retto il suo peso.

Violento impatto con il suolo

Il bimbo egiziana credeva che quelle tende veneziane fossero resistenti. Sbagliava. Il piccolo è volato dal quinto piano, finendo sulla strada.

Gli operatori del 118 hanno fatto il possibile per salvare il bambino straniero ma quella ferite erano troppo profonde. Il 2017 è finito drammaticamente per una famiglia egiziana che vive e lavora da tempo nel centro in provincia di Pavia.

La tragedia di Spinaceto

Il tragico episodio di Mortara arriva dopo pochi giorni dalla tragedia di Spinaceto (Roma), dove un bimbo di 5 anni si era sporto dalla finestra della sua abitazione ed era caduto giù. Il piccolo aveva sfruttato una distrazione del padre. La madre era uscita per prendere l’altra figlia da scuola.

Il bimbo di 5 anni di Spinaceto si era sporto perché era stato attirato da un pupazzo di Babbo Natale oltre la finestra. Il padre non si era accorto di nulla.

Così come il piccolo di Mortara, anche quello di Spinaceto è morto per il forte impatto con il suolo. La Procura aveva subito aperto un’inchiesta.

Tornando alla tragedia di Mortara, dobbiamo sottolineare che il bimbo, quando sono arrivati gli operatori del 118, era in arresto cardiaco. Inutili i tentativi di rianimazione sul posto, così come inutile è stato il tempestivo trasporto, mediante eliambulanza, all’ospedale di Vigevano. I medici non hanno potuto fare altro che accertare la morte del minore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *