Cronaca

Bimbo muore al Meyer per complicanze intercorse: l’esposto dei genitori

Un bimbo di 10 anni muore al Meyer. Le cause? Ancora non molto chiare. Ecco perché i genitori hanno presentato un esposto in Procura. Il piccolo viveva a Firenze ed era stato sottoposto a un intervento chirurgico, il secondo a distanza di una ventina di giorni. L’Azienda ospedaliera Meyer ha riferito che il primo intervento chirurgico era di natura neurochirurgica. Durante tale operazione, il personale sanitario aveva scoperto una malattia non trascurabile. Necessario dunque un secondo intervento. Sabato scorso, però, qualcosa è andato per il verso sbagliato e il bimbo è morto per ‘complicanze intercorse’.

Indagini per scoprire la causa del decesso del bimbo

I genitori del bambino di 10 anni morto sabato scorso nel reparto di  Rianimazione hanno presentato l’esposto in Procura per scoprire il motivo del decesso.

La struttura fiorentina ha subito disposto indagini per fare luce sulla morte del bimbo. E’ stato disposto anche l’esame post-mortem.

Si dovrà scoprire se la malattia notata dai medici in occasione del primo intervento chirurgico sia stata la causa delle ‘complicanze intercorse’, e quindi della morte.

Un secondo intervento per una diagnosi più accurata

I medici del Meyer avevano deciso di sottoporre il bimbo a un nuovo intervento chirurgico per effettuare una diagnosi più precisa ed attenuare i dolori provocati da una rara patologia.

Secondo le prime indiscrezioni, le condizioni del minorenne sarebbero peggiorate per problematiche relative alla pressione cerebrale.

Il cordoglio del Meyer

Il bimbo, nella giornata di ieri, è stato sottoposto all’autopsia presso l’istituto di medicina legale del capoluogo toscano. Adesso si attende il risultato.

Un comunicato diramato dall’ospedale Meyer ieri sera recita: ‘Il paziente, circa 20 giorni fa, era stato sottoposto a un primo intervento di chirurgia vertebrale dal team di Neurochirurgia. L’intervento non era stato portato a conclusione perché era emerso il sospetto sulla presenza di una grave patologia sottostante ed era iniziato l’iter diagnostico…’. 

Il personale sanitario aveva così deciso di sottoporre il bimbo a un secondo intervento che, però ha avuto un esito infausto.

Il personale del Meyer e la dirigenza ha espresso il suo cordoglio ai parenti del bimbo.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.