Cronaca

Bologna, donna incinta beve bevanda contenente soda caustica: grave

Sostanza caustica versata nella bottiglia dal compagno della 45enne

Una donna incinta di 45 anni ha bevuto una bevanda gassata senza sapere che nella bottiglia c’era soda caustica versata dal compagno 35enne che, probabilmente, avrebbe voluto interrompere la sua gravidanza. E’ successo a Bazzano, in provincia di Bologna. Ora la 45enne è ricoverata nell’ospedale Maggiore di Bologna in gravi condizioni. I medici del nosocomio hanno rivelato che il feto è salvo. Non appena arrivata al Pronto soccorso, il personale sanitario si è subito reso conto che i forti dolori di stomaco della donna erano dovuti a una bibita andata a male o contaminata con soda caustica ed ha subito disposto il ricovero in terapia intensiva della 45enne. A versare la soda caustica nella bevanda gassata sarebbe stato proprio il compagno della donna. Dopo un lungo interrogatorio, il 35enne ha ammesso di aver versato soda caustica in quella bevanda. Perché? L’uomo voleva far abortire la compagna?

Inizialmente gli investigatori pensavano che la 45enne di Bazzano  fosse vittima di un brutto incidente; poi hanno scoperto che dentro quella bevanda c’era soda caustica versata dal compagno. I medici hanno riscontrato alla donna danni allo stomaco e all’esofago, provocati da quella tremenda sostanza. Per fortuna, i medici del Maggiore hanno fatto il possibile per salvare il feto. La donna ha rivelato ai sanitari che, dopo aver bevuto, ha iniziato ad avvertire forti dolori di stomaco, preoccupandosi subito per il suo piccolo. La bottiglietta era stata acquistata in un supermarket vicino casa.

Nausea e vomito tipici effetti dell’assunzione di soda caustica

E’ indubbio che l’ingestione di soda caustica rappresenti una situazione clinica grave che può causare danni gravi all’organismo. I tipici effetti dell’ingestione di una sostanza caustica sono vomito, nausea, tosse e ustioni del tratto gastrointestinale. La persona che ritiene di aver assunto una sostanza del genere deve comunicarlo ai medici in modo da metterli in condizione di intervenire in modo migliore. Chi è ignaro di un’eventuale  assunzione di soda caustica deve, comunque, riferire ai medici i suoi sintomi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.