Brescia: scivola sul ghiaccio e vola nel vuoto per 100 metri, morto sul colpo

0

Tragico incidente a Brescia dove un uomo è morto scivolando sul ghiaccio e cadendo nel vuoto per oltre 100 metri. La donna che era con Michele Spada è rimasta gravemente ferita ed è ricoverata in prognosi riservata agli Spedali civili di Brescia.

Michele Spada morto sul colpo

Michele Spada è morto sul colpo dopo un volo nel vuoto di quasi 100 metri. L’alpinista di 44 anni e originario di Milano stava scalando uno dei canaloni del Monte Blumone, in provincia di Brescia. L’uomo era in compagnia di una donna che è rimasta gravemente ferita.

A quanto pare e secondo quanto riportato da ilmessaggero.it, a causare la morte di Michele Spada è stata una lastra di ghiaccio. L’uomo, infatti, sarebbe scivolato sulla lastra di ghiaccio e in seguito caduto nel vuoto. La compagna di avventure, invece, rimasta legata in cordata, è stata recuperata dai soccorritori, che in eliambulanza l’hanno trasportata d’urgenza in ospedale. L’incidente è avvenuto intorno alle 11 del 6 gennaio 2019 e a lanciare sono stati altri alpinisti, che inermi hanno assistito alla scena.

Bilancio nero sulle piste da sci

Bilancio nero sulle piste da sci sulle quali si sono registrati molti incidenti mortali. Due bambine, Camilla Compagnucci di 9 anni e un’altra di 8 anni sono decedute sulle piste della Valle di Susa e sulle Dolomiti.  Un altro grave incidente, invece, si è registrato a Valbondione nella località Tre Croci, in provincia di Bregamo.

A perdere la vita un uomo di 47 anni che è scivolato, probabilmente, sempre a causa del ghiaccio. Secondo quanto riportato dagli uomini del Soccorso Alpino, la vittima non aveva utilizzato i ramponi, utilissimi in queste situazioni. Alcuni escursionisti hanno visto l’uomo esanime e hanno subito allertato i soccorsi, che purtroppo non hanno potuto far nulla.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.