Cronaca

Bullismo ai Parioli: pestato per il modo di vestire

Roma, bullo picchia coetaneo ai Parioli: arrestatoGli episodi di bullismo avvengono dappertutto, non solo nei quartieri degradati e periferici. Si rischia, ad esempio, anche ai Parioli, quartiere ricco e ‘bene’ di Roma. Lo scorso ottobre un ragazzino era stato pestato da un bello presso piazza delle Muse, luogo dove ogni giorno si ritrovano molti giovani del quartiere e di altre zone della Capitale. Il pestaggio era avvenuto diversi mesi fa ma solo adesso i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Roma Parioli hanno arrestato il bullo, eseguendo un’ordinanza del gip del Tribunale per i minorenni di Roma.

Minore preso a calci e pugni

Il 21 ottobre scorso, il ragazzino si trovava in piazza delle Muse, come sempre, visto che vive in zona. All’improvviso gli si erano avvicinati diversi ragazzi. Uno di essi lo aveva preso in giro per il modo di vestire, caldeggiato dai suoi amici, poi lo ha preso a calci e pugni, provocando gravi lesioni e traumi al coetaneo.

Le forze dell’ordine, dopo quel nauseante episodio, avevano iniziato a compiere gli accertamenti per risalire al bullo e ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio. Il bullo spietato aveva colpito violentemente il minorenne, che aveva riportato ferite gravi e fratture. La vittima del bullismo era stata trasportata in ospedale ed operata a causa di varie fratture. La prognosi era di oltre 50 giorni.

Bullismo anche nella Roma ‘bene’

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il bullo ha dapprima schernito il minore per il suo outfit e, in un secondo momento, gli ha dato una testata in pieno volto e un paio di pugni, rompendogli la faccia. I carabinieri hanno riferito che il bullo sarebbe stato supportato emotivamente da una quindicina di amici, che tra l’altro avrebbero obbligato il minorenne percosso a chiedere scusa. Un fatto agghiacciante che dimostra quanto ancora si deve lavorare a Roma sul fronte del contrasto del bullismo, presente anche nei quartieri ‘bene’ come i Parioli.

Perché la scuola è in difficoltà?

Oggi, 27 aprile 2018, il bullo dei Parioli è stato arrestato e, come stabilito dal gip, condotto in una comunità. Il bullismo dilaga in Italia. L’Istat ha riferito che circa la metà dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni ha riferito di aver subito, nell’arco dell’ultimo anno, almeno un’offesa o una violenza (fisica o psichica) da parte di qualche coetaneo. Che fine hanno fatto gli educatori? Perché anche la scuola, oggi, è in difficoltà? Come dimostrano i fatti di cronaca, molti episodi di bullismo si sono registrati anche a scuola. Perché?

Quando si parla di quartieri eleganti e pieni di persone ricche, a Roma, non si può non citare Parioli. Purtroppo oggi tale zona non è più solo Ponte Milvio, dimore dell’800, Auditorium e vie dello shopping. Oggi molti reati vengono compiuti anche ai Parioli.

La convinzione del libraio dei Parioli

‘Io ho una mia teoria: lassù c’è uno potentissimo che quando non gli riesce bene qualcuno, lo manda in Italia’, aveva detto Luciano Gregori, libraio, che lavora da mezzo secolo in viale Parioli. Luciano è convinto che tale quartiere sia cambiato molto negli ultimi anni: ‘I Parioli purtroppo sono diventati un quartiere di sinistra: qui c’è gente che si è venduta tutto pur di abitare qui, ma ormai questo è un quartiere degradato e abbandonato’.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.