Cade dalle scale e muore: Veggiano piange Chiara Zecchin

By | 1 novembre 2017

Padova, la morte della studentessa modello Chiara ZecchinUna ragazza di 19 anni di Veggiano (Padova) è caduta dalle scale ed è morta. Il dramma all’interno della sua abitazione. A scoprirla senza sensi è stata la sorella maggiore Maria, 22 anni, che ha invano cercato di rianimarla. Sul posto sono accorsi subito gli operatori sanitari e i carabinieri, che hanno iniziato a compiere gli accertamenti per fare luce sulla vicenda. Si è trattato di un incidente fatale sulle scale interne di un appartamento in via Sguazzina. Chiara Zecchin era una ragazza solare e una studentessa modello: si era diplomata col massimo dei voti e aveva iniziato da poco a frequentare i corsi universitari. La 19enne si era iscritta alla facoltà di Storia. La sorella della giovane vittima dell’incidente domestico ha detto nelle ultime ore: ‘Guidata al telefono dai sanitari, le ho praticato il massaggio cardiaco. Poco dopo sono arrivati i medici che hanno provato a rianimare mia sorella per oltre un’ora, ma è stato tutto inutile. L’ho vista lì, per terra, ho chiamato subito i soccorsi e al telefono mi hanno detto come praticarle il massaggio cardiaco. L’ho massaggiata fino a quando sono arrivati i sanitari, che hanno continuato ancora a lungo’.

Una caduta fatale

I genitori di Chiara Zecchin erano al lavoro nel momento della tragedia. Non appena avvertiti della disgrazia si sono precipitati in via Sguazzina ed hanno visto la figlia per terra, senza vita.

Una caduta rovinosa è costata la vita a una 19enne veneta. Anche i giovani possono mettere il piede in fallo e cadere, non solo gli anziani. I dati, comunque, dicono che la maggioranza delle vittime di cadute dalle scale è rappresentata dagli anziani. Basti pensare che negli Usa tre quarti dei decessi dovuti a cadute accidentali avvengono tra gli over 65.

A Chiara è andata male: le conseguenze delle cadute

La tipologia della lesione conseguente a una caduta dipende dalle modalità della caduta stessa. A Chiara non è andata bene perché probabilmente ha battuto forte la testa.

Chi cade in avanti o all’indietro generalmente tende a fratturarsi i polsi perché cerca di ripararsi con le mani; chi cade di lato, invece, rischia la frattura dell’anca.

Le cause delle cadute dalle scale sono varie: si può mettere il piede in fallo perché, ad esempio, si è distratti oppure per problemi muscolari o di salute.

Non si conosce il motivo per cui la 19enne di Veggiano è caduta dalle scale interne della sua abitazione. Lo dovranno scoprire i militari. Non è escluso che la povera Chiara abbia avuto un giramento di testa, anche se è un sintomo molto comune tra gli anziani.

Alcuni ricercatori hanno svolto ricerche per individuare quelle condizioni che espongono a un pericolo maggiore di cadute. Sembra che il pericolo di cadere sia veramente alto in presenza di problemi muscolari, di deambulazione e di equilibrio.

Papà Andrea, mamma Silvia e Maria adesso non riescono a darsi pace. Il fato ha voluto strappare presto Chiara da questo mondo. Chiara stava scendendo le scale come tante altre volte, si voleva recare al piano inferiore della sua abitazione. Solo qualcosa non è andato per il verso giusto. Forse la ragazza ha avuto un malore ed è caduta. Ma perché un malore? Chiara non fumava, non beveva alcolici e faceva sport. Sarà l’esame autoptico a fare luce sulle cause del decesso della ragazza di Veggiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *