Cameriera di un fast food sputa nel panino del cliente

By | 27 marzo 2018

cameriera-ristorante-sputo-paninoUna cameriera di Pita Pit a Missoula, Usa, è stata licenziata dopo la diffusione di un video su Facebook che la mostra mentre sputa nel panino di un cliente. Il filmato è diventato virale nel giro di poche ore, incassando circa 300mila visualizzazioni. Il caricamento del video è stato effettuato poco dopo il litigio tra la dipendente del fast food e il cliente, alle 3 di sabato scorso.

Litigio tra cameriera e cliente

Scene scioccanti quelle nel video ripreso in un fast food americano. La cameriera e il clienti iniziano a litigare. Il primo, a un certo punto, le scaglia il sandwich addosso e lei tenta di scavalcare il bancone e aggredirlo. Un video dai contenuti decisamente forti. Poi lo sputo nel panino, ovvero la ‘ciliegina sulla torta’. Non si sa perché la dipendente del fast food e il cliente abbiano iniziato a battibeccare.

ShaeLynn, che ha caricato il video e dice di essere una dei clienti, ritiene che lo scontro verbale sia iniziato perché ‘questa razzista (la cameriera) sputava nel nostro cibo poiché apparentemente stava avendo una brutta giornata e non voleva [sic] essere al lavoro!’. Il filmato è stato commentato e condiviso moltissime volte, incassando una marea di ‘mi piace’. Certo, la clip non ha fatto una buona pubblicità al fast food di Missoula, i cui titolari sono stati costretti a commentare l’incidente.

Le scuse dei titolari del fast food

I proprietari del locale teatro dello sputo nel panino hanno pubblicato un post sulla pagina Facebook del ristorante per scusarsi con i clienti: ‘Siamo scioccati e rattristati per l’incidente del primo mattino che si è svolto nel nostro ristorante’.

Non è la prima volta che la cameriera di un ristorante o fast food compie gesti incivili e nauseanti in cucina, a scapito degli ignari clienti. L’anno scorso erano scattate le manette per l’impiegata impiegato di un fast food a Columbus, nel Mississippi, perché accusata di aver sputato nell’hamburger del cliente. A rivelare la sconcertante notizia era stata proprio la Polizia. La 18enne Sky Juliett Samuel era stata condotta dagli agenti nel centro di detenzione per adulti della contea di Lowdnes in attesa di decisioni dell’autorità giudiziaria. Se condannata rischia fino 5 anni di reclusione.

Il caso di Sky Juliet Samuel era balzato agli onori delle cronache perché una collega adolescente aveva confessato alla madre di aver visto la collega 18enne mentre sputava e gettava sangue in un cheeseburger, poi consegnato a un cliente. La Polizia ha rivelato che il nauseabondo episodio sarebbe avvenuto alle alle 22:30 del 7 gennaio 2017.

Tabith Hollins, la madre della testimone, aveva scritto su Facebook che la figlia era stata licenziata per aver raccontato quello che aveva visto fare a un’assistente manager: ‘Mia figlia ha visto un altro lavoratore mettere fluidi mestruali e leccare il formaggio che è andato su un hamburger del cliente. Mia figlia lo aveva fatto presente all’assistente manager che era di turno e l’assistente manager aveva portato il cibo al cliente!!! Abbiamo chiamato il negozio per cercare di parlare con il direttore generale e non le avrebbero dato i numeri per ottenere una sospensione di un manager. Abbiamo quindi chiamato l’azienda che ancora non ha fatto nulla!! Hanno chiamato mia figlia (martedì) e le hanno detto che avrebbe dovuto dimettersi o licenziarsi…’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.