Cronaca

Caserta: 14enne accoltella compagno di classe, arrestato

Grave episodio di violenza in una scuola di Caserta; un ragazzo di 14 anni ha accoltellato un compagno di classe per motivi di gelosia; data la violenza del gesto lo studente è stato arrestato, severe le ferite del ragazzo aggredito.

Aggressione improvvisa

Il 14enne pare abbia aggredito un compagno per motivi di gelosia, a suo dire la vittima era colpevole di aver “importunato” una ragazzina che era già corteggiata da lui; un’affronto quindi che andava punito duramente; l’episodio è avvenuto all‘istituto tecnico Alessandro Volta, alla fine delle lezioni; quando gli studenti si sono riversati sulle le scale interne dirigendosi verso l’uscita.

La dinamica del ferimento

Intorno alle 14 nell’istituto è suonata la campanella di fine lezioni; i ragazzi sono usciti dalle classi e si sono diretti verso le scale; cosi anche l’aggressore con i suo compagni; la vittima è stata avvicinata dal ragazzo e da altri compagni pare che sia stato trattenuto mentre veniva colpito da dietro, ed è poi stramazzato a terra sanguinante, tutti gli altri si sono velocemente dileguati. Ma comunque è ancora da chiarire cosa sia successo realmente.

Caccia all’aggressore

Il ragazzo si è poi allontanato velocemente dalla scuola con il coltello ancora insanguinato nelle tasche; è stato intercettato qualche ora dopo dalla Polizia che lo ha portato subito al Comando; in seguito il Magistrato della Procura dei minori di Napoli, ha giudicato molto grave la condotta del giovane e ha  deciso di trasferirlo all’istituto napoletano dei Colli Aminei con l’accusa di lesioni gravissime.

Le condizioni della vittima

Il ragazzo vittima dell’aggressione è stato ferito a una spalla in modo grave; pare che non sia in pericolo di vita, ma è stato trasportato in all’ospedale di Aversa e in seguito al Cardarelli di Napoli in codice rosso; i docenti dell’istituto sono stati i primi soccorrere il ragazzo ferito, uno di loro lo ha accompagnato subito in ospedale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.