Cassiera Scopre che Clochard E’ Suo Padre: “Sono Scoppiata a Piangere”

By | 27 gennaio 2016

Cassiera Scopre che Clochard E' il Padre Scomparso 20 Anni PrimaUna storia commovente, accaduta veramente nell’Idaho (Usa). La cassiera di un Autogrill ha scoperto che quel clochard entrato nel locale era suo padre. L’uomo aveva fatto perdere le sue tracce quando la figlia aveva 3 anni

 

loading...

La 23enne Shoshannah, nonostante suo padre fosse scomparso quando era molto piccola, non aveva mai rinunciato a ritrovarlo e, alla fine, la sua costanza è stata premiata. Una vera sorpresa per la ragazza e il padre, un indigente che, ogni giorno, vive tra mille difficoltà.

La curiosa e toccante storia è stata riportata da KHQ Local News. Il clochard era arrivato nell’area di Post Falls grazie a un passaggio offerto da un automobilista cortese. Ebbene, aver fatto l’autostop è stato provvidenziale per il senzatetto, perché gli ha permesso di ritrovare la figlia che aveva lasciato tanti anni prima.

Shoshannah ha rivelato riguardo all’incontro col padre:

“Sono scoppiata a piangere non appena ho letto il nome di quel clochard sulla tessera del welfare che voleva utilizzare per pagare”.

La 23enne, allora, ha detto:

“Sei il mio papà”.

Lui ha subito risposto:

“Credo di sì”.

Il clochard ha assicurato alla figlia che non l’abbandonerà più. Una storia a lieto fine degna dei migliori film drammatici. Padre e figlia, quando si sono ritrovati, hanno iniziato a piangere come bimbi. L’uomo ha detto:

“Quando perdi un bambino ti senti vuoto per anni”.

La ragazza, in tutti questi anni, aveva cercato invano il padre ma mai avrebbe immaginato di ritrovarlo in una circostanza simile. Il destino, spesso, è proprio strano! Ritrovare un genitore dopo 20 anni deve essere un’emozione immensa. Siamo felici per la 23enne e il padre. Speriamo che l’uomo mantenga la parola e non lasci più sola la figlia, anche se è stato assente nelle fasi più importanti e delicate della vita della giovane, adolescenza compresa. Non è mai troppo tardi, comunque, per ricostruire un buon rapporto padre-figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *