Cesare Maldini è morto: ‘bandiera’ del Milan e della Nazionale

By | 3 aprile 2016

Milan, Cesare Maldini è mortoIl mondo del calcio è in lutto per la morte di Cesare Maldini, padre di un altro talentuoso calciatore, Paolo Maldini

 

 

Alzò la prima Coppa Campioni del Milan

Cesare Maldini, 84 anni, è stato una vera ‘bandiera’ del Milan e della Nazionale. Il suo esordio nel mondo del calcio risale al 1953, quando vestì la maglia della Triestina, squadra di cui diventò capitano l’anno successivo. Poi diventò giocatore del Milan, club che lo fece maturare e gli permise di vincere tanti premi importanti, ovvero 4 scudetti, una Coppa Latina e una Coppa Campioni. Fu proprio Cesare Maldini il primo giocatore del Milan ad alzare la prima Coppa Campioni della storia del team lombardo. Era il 1963 e il Milan ebbe la meglio, a Wembley, sulla ‘corazzata’ Benfica, team che aveva campioni del calibro di Eusebio. Un calciatore invidiabile era Maldini, che lasciò il mondo del calcio giocato nel 1967: iniziò ad allenare il Milan, poi il Foggia, la Ternana e il Parma. Cesare fu anche allenatore della Nazionale italiana, sia l’under 21 che la squadra maggiore. Lascerà quest’ultima nel 1998, dopo l’eliminazione subita dalla Francia, che poi vinse il Mondiale. Il Milan è stato senza dubbio il club che fece conoscere al mondo intero il talento di Cesare Maldini: nello stesso club ha militato per molti anni anche il figlio Paolo. E’ stato proprio quest’ultimo ed altri familiari a diffondere la triste notizia della morte di Cesare Maldini:

“La famiglia Maldini annuncia con immenso dolore la morte la scomparsa di Cesare nella notte tra sabato e domenica”.

“Napoli molto forte, ma scudetto lo vincerà la Juventus”

Sempre appassionato di calcio, anche dopo aver smesso di giocare ed allenare, Cesare non si esimeva dal commentare partite e brutti episodi in campo. Nel corso di una recente intervista l’ex ct della Nazionale aveva detto che il Napoli è molto forte ma alla fine lo vincerà la Juventus. Chissà se la sua previsione si avvererà? Cesare Maldini è stato senza dubbio un grande del calcio italiano e un pilastro della Nazionale, avendo guidato per l’Under 21 per 10 anni e la squadra maggiore. Portò quest’ultima a Francia ’98. Gli azzurri dovettero inchinarsi, ai rigori, alla Francia che poi vinse la prestigiosa competizione. Cesare, durante un’intervista, espresse il suo favore per Antonio Conte alla guida della Nazionale, squadra che riteneva in forma:

“La vedo abbastanza bene, non è una grandissima squadra ma sicuramente una buona squadra che sa farsi rispettare; d’altronde l’Italia è sempre stata una squadra rispettata in tutto il mondo”.

loading...

Il Milan è stato il team che Cesare Maldini ha avuto sempre nel cuore, oltre ovviamente alla Nazionale. Il padre di Paolo Maldini affermò sulla presunta cessione del Milan a un personaggio straniero:

“E’ da tanti anni che si parla del fatto che Berlusconi possa lasciare, intanto è sempre lì. Sicuramente è un momento molto particolare sia per il Milan che per il nostro Paese. La situazione non è delle più floride, di conseguenza tutti cercano di andare al risparmio, comprese le grandi squadre come il Milan”.

Cesare ha sempre riconosciuto il talento del figlio Paolo ma ha più volte escluso il suo approdo sulla panchina del Milan. Paolo poteva allenare il Milan 6 o 7 anni fa ma non gli è mai piaciuta una carriera da coach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *