Chewing gum come spazzolino e dentrificio? No, Perfetti condannata

By | 5 gennaio 2017
loading...

I chewing gum prodotti dalla Perfetti, come Daygum, Vivident ed Happydent non favorirebbero l’igiene dentale. Lo pensa anche il Tar del Lazio, che non ha accolto il ricorso presentato dalla celebre azienda contro la sanzione inflitta 4 anni fa dall’Antitrust. La Perfetti, all’epoca, venne condannata a sborsare 180.000 euro per pubblicità ingannevole.

Claim delle gomme da masticare non veritiero

L’Antitrust decise, nel 2013, di condannare la Perfetti perché il claim relativo a determinate gomme da masticare non era veritiero e non contemplato dalla normativa del settore. Insomma, la pubblicità avrebbe accentuato delle caratteristiche che, in realtà, i chewing gum non avevano, non essendovi nessuna equiparazione tra l’assunzione di tali prodotti e la perfetta igiene orale. La autorità europee competenti in materia, del resto, non hanno mai confermato quanto sostenuto dai claim usati dalla Perfetti per pubblicizzare le sue gomme da masticare. L’atteggiamento dell’azienda, perciò, è stato ritenuto meritevole di sanzione da parte dell’Antitrust.

Tar del Lazio condivide la decisione dell’Antitrust

Secondo il Tar del Lazio non possono essere accolte le contestazioni della decisione presa dal’Antitrust anni fa. La pubblicità della Perfetti sarebbe dunque ingannevole. I magistrati amministrativi hanno ritenuto equa anche la sanzione inflitta, viste le dimensioni dell’azienda e l’elevato numero di persone raggiunte dal claim ingannevole. Il Tar del Lazio si schiera dalla parte dell’Antitrust e per Perfetti è ora di mettere le mani sul portafogli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *