Chicago, Italo Balbo era un gerarca fascista: la colonna va rimossa

By | 19 agosto 2017

Chicago, petizione per la rimozione del simbolo fascistaSi discute a Chicago sulla necessità di rimuovere la colonna dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Da sempre nella cittadina dell’Illinois (Usa) si è discusso sull’eventualità delle rimozione di quel simbolo del fascismo ma tutte le proposte si sono sempre rivelate un nulla di fatto.  Adesso un gruppo di consiglieri comunali di Chicago torna alla carica e pretende che quel monumento, donato alla città americana nel 1933 da Benito Mussolini, venga portato via. Non solo: si vuole dare un nuovo nome a Balbo Drive. La strada, secondo molti, dovrebbe essere intitolata ad altri celebri immigrati italiani, come Madre Cabrini o Enrico Fermi. La colonna che si trova nel grosso parco di Chicago è di epoca romana: sul piedistallo ci sono le lodi per la Roma Imperiale e l’Italia fascista. Mussolini, duce del fascismo, con tale opera volle celebrare la ‘Crociera aerea del decennale’ organizzata dall’allora ministro dell’Aeronautica Italo Balbo. Questo, tra il 1 luglio e il 12 agosto del 1933, condusse ben 25 aliscafi tra Roma, Chicago e Orbetello.

Una colonna cara agli italiani negli Usa

loading...

La colonna dedicata a Italo Balbo che si trova a Chicago è cara a molti italiani ma c’è un grande desiderio, negli ultimi anni, di rimuoverla. Mentre nel Sud degli Usa imperversa la smania di rimuovere monumenti e simboli confederati, a Chicago c’è voglia di eliminare simboli fascisti e nazisti. Adesso i consiglieri comunali Ed Burke e Gilbert Villegas intendono presentare una petizione per la rimozione del monumento a Italo Balbo. Burke ha spiegato di recente: ‘Sono sorpreso che i cittadini di Chicago non abbiano già chiesto decenni fa la rimozione di questi simboli fascisti, donati dal dittatore italiano Benito Mussolini, un compare di Hitler. E’ ora che Chicago faccia qualcosa per rimediare a questa imbarazzante anomalia’.

Il primo ad interessarsi alla rimozione del monumento a Italo Balbo fu, subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, l’ambasciatore italiano negli Usa Angelo Tarchiani. Egli ritenne inammissibile la presenza di simboli fascisti e nazisti sul territorio americano. Poi ci furono altri tentativi, che però fallirono. Adesso Burke e Villegas ci riprovano e chissà che non riescano nell’intento.

L’opposizione della comunità italo-americana alla rimozione della colonna

La comunità italo-americana di Chiacago, però, è contraria alla rimozione della colonna romana dedicata a Italo Balbo. Dominic Candeloro, autore di molti volumi sugli italiani che vivono nella cittadina dell’Illinois, ha detto: ‘Questo monumento rappresenta il momento di massimo orgoglio nella storia degli italiani a Chicago, un momento importante per la città stessa. L’impresa tecnologica di Balbo è equivalente allo sbarco sulla Luna’.

E’ proprio il caso di portare via la colonna romana da Chicago? Non è forse meglio far capire ai giovani di oggi i motivi per cui quel monumento si trova in quel punto, inducendoli così alla riflessione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *