Senza categoria

Chirurgo opera orsacchiotto del suo piccolo paziente: non ha avuto il coraggio di dirgli no

Un chirurgo opera orsacchiotto del suo gipve paziente di 8 anni: perché per quante lauree si possano avere, ciò che conta è l’animo buono. E davanti alla richiesta del piccolo, il neurochirurgo pediatrico, Daniel McNeely, originario di Halifa, Canada, ha acconsentito a rispettare l’insolita preghiera pochi istanti prima che il bambino fosse addormentato dall’anestesia.

Chirurgo opera orsacchiotto: il racconto

McNeely ha scritto su twitter “Come potevo dire di no”, accompagnando il post con le foto della ‘bizzarra operazione’. Così, dopo aver messo il piccolo Teddy sul tavolo operatorio, il chirurgo ha posto la sua attenzione sulla ‘ferita’, ha posizionato la maschera per l’ossigeno e ha cominciato ad operare

Il miglior amico dell’orsetto è un bimbo di otto anni, Jackson Mckie, che era ricoverato all’IWk Health Center di Halifax per sottoporsi ad un’operazione per via di una patologia di cui soffre da quando è nato: l’idrocefalo.

Su Twitter le foto postate hanno attirato l’attenzione di oltre 30mila reazioni, tra retweet e like. E dopo essere stata condivisa un po’ ovunque, la storia di questo tenerissimo gesto d’affetto ha commosso il mondo intero.

Chirurgo opera orsacchiotto: la famiglia lo ringrazia

In questo modo il dottore si è guadagnato la fiducia del piccolo, che si è recato in sala operatoria molto più tranquillo. Il padre di Jackson, Rick Mckie, alla Cbc ha detto “era così felice. Per lui quell’orsacchiotto, che chiama Little Baby, è il suo migliore amico. Per quanto riguarda le origini di Little Baby, ci fu regalato quando ritirammo l’ecografia che avrebbe svelato il sesso del nostro bambino”.

Una volta dato poi dai genitori a Jackson, il piccolo lo ha amato sempre senza lasciarlo mai. E anche per essere operato l’ha voluto con sé, e soprattutto ha voluto affrontare questa sua esperienza con lui.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.