Cucina

Cina blocca importazione gorgonzola italiano: censura illogica?

Gorgonzola Censurato dalla Cina: no All'importazioneLa Cina rappresenta uno dei più grandi consumatori di gorgonzola. L’anno scorso, in tale nazione, ne sono stati consumati oltre 15.000 kg. Eppure adesso la Cina ha deciso di bloccare l’importazione di qualsiasi formaggio erborinato (ossia con strisce verdi di muffa) proveniente dall’Unione europea. In realtà, si cerca di censurare un po’ tutti i formaggi simili al gorgonzola, come camembert, taleggio e roquefort. Coldirett ritiene inammissibile il giro di vite della Cina sull’importazione dei formaggi erborinati europei, anche perché tale nazione ha scatenato un certo allarmismo nell’Ue per generi alimentari pericolosi. Sarebbero scattati ben 256 allarmi solamente nel 2016. Un record. La Cina, dunque, è una delle nazioni più insidiose sul versante dei prodotti alimentari eppure reputa pericolosi i prodotti italiani. Assurdo ma vero. I rumors dei giorni scorsi sono stati confermati dai fatti. La Cina ha vietato l’importazione di certi tipi di formaggio, gorgonzola italiano in primis.

Cina censura anche Roquefort e Brie

Le autorità cinesi avrebbero recentemente informato i fornitori sul fatto che verrà temporaneamente sospesa l’importazione di formaggi morbidi e stagionati. Sembra che tra i formaggi inclusi nel ban provvisorio, deciso dalla Cina, ci siano Roquefort, Camembert e Brie. A confermare la censura cinese ci sarebbe anche una lettera inviata dalla Sinodis, uno dei maggiori distributori cinesi di alimenti importati, a diversi stabilimenti di Shangai.

La Cina dice ‘no’ all’importazione di svariati formaggi erborinati, non solo al gorgonzola. Ai microfoni di That’s, un portavoce di FIELDS China ha confermato la restrizione: ‘Possiamo affermare che i nostri fornitori hanno confermato lo stop all’importazione di formaggi morbidi come camembert, brie e formaggio blu. Anche se questo è sconfortante, dovremo rispettare tutte le decisioni delle autorità cinesi’.

Troppi batteri nel gorgonzola italiano

Sui social cinesi si apprende che una delle ragioni per cui la Cina ha deciso di non importare più formaggi molli e stagionati dall’Ue è la presenza di molti batteri. Non è la prima volta, comunque, che la Cina sceglie di non importare formaggi da altre nazioni. Già nel 2014 le autorità avevano stabilito il ban temporaneo di importazione di un formaggio britannico, poiché prodotto con un latte non conforme alla normativa igienico-sanitaria cinese.

Il divieto di importazione, comunque, concerne solo formaggi morbidi e con muffe stranieri. I cinesi che amano tali prodotti possono sempre acquistare formaggi locali. Niente censure, ancora, per i formaggi duri, come manchego, comté e groviera.

Brutta notizia, dunque, per tutti i cinesi che amano i formaggi con muffe. D’ora in avanti dovranno consumare solo prodotti locali perché quelli provenienti dall’Ue conterrebbero troppi batteri. Sarà vero? In attesa di ulteriori sviluppi e magari di una revoca del divieto all’importazione, riportiamo l’elenco di alcuni dei formaggi oggetto dalla censura cinese:

  • Brie
  • Camembert
  • Fourme D’Ambert
  • Stilton
  • Roquefort
  • Epoisse
  • Gorgonzola
  • Saint Nectaire
  • Livarot
  • Vieux Pané

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.