Esteri

Clima: gli esperti si allarmano. Perché?

Il clima sta allarmando gli esperti, ma perché?. Come tutti notiamo i cambiamenti climatici stanno lasciando senza parole a causa del riscaldamento globale.

Clima: il rapporto dei meteorologi

Il nuovo rapporto dell’IPCC, ossia il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici, nel suo ‘Special Report 15’ arrivato dal summit di Incheon-Songdo, in Corea del Sud, prevede che nel 2100 l’innalzamento del livello del mare possa raggiungere i 10 cm aumentando la temperatura di 2°C.

Stando a quanto detto dal Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiementi Climatici, la possibilità che il Mar Glaciale Artico possa in estate non avere ghiaccio marino sarebbe una in un secolo.

Cosa pensano del futuro del clima

Positiva invece la questione per le barriere coralline che potrebbero diminuire del 70-90% con un riscaldamento globale di 1,5°C mentre con 2°C se ne perderebbe in pratica la totalità (oltre il 99%).

Nel rapporto si legge che “Limitare il riscaldamento globale a 1,5°C richiede cambiamenti rapidi, lungimiranti e senza precedenti in tutti gli aspetti della società. Fornendo chiari benefici per le persone e per gli ecosistemi naturali limitare il riscaldamento globale a 1,5°C rispetto a 2°C, potrebbe andare di pari passo con il raggiungimento di una società più sostenibile ed equa”.

IL VERTICE – Il Rapporto Speciale sul Riscaldamento Globale di 1,5°C – approvato dall’IPCC sabato scorso ad Incheon – “costituirà un riferimento scientifico di grande importanza nella Conferenza sui Cambiamenti Climatici che si terrà a Katowice in Polonia il prossimo dicembre, quando i governi riesamineranno il Trattato di Parigi per affrontare i cambiamenti climatici” afferma il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici.

GLI ESPERTI – “Con le citazioni di oltre 6.000 riferimenti scientifici e il contributo di migliaia di esperti e di revisioni da parte dei governi di tutto il mondo, questo importante rapporto è una testimonianza della portata e della rilevanza politica dell’IPCC” dice Hoesung Lee, Presidente dell’IPCC, nel diffondere il dossier. Il nuovo rapporto conta novantuno autori e revisori provenienti da 40 paesi che hanno redatto il rapporto IPCC in risposta ad un invito avanzato dalla Convenzione Quadro per i Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change, UNFCCC) nel 2015 quando fu adottato il Trattato di Parigi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.