Comune di Parma supporta i no vax? Il mistero dei manifesti

By | 15 gennaio 2018

Parma, cartelloni no vax presso il ComuneE’ mistero a Parma sui cartelloni che esortano a non vaccinarsi e non vaccinare i bimbi. I manifesti, nonostante siano stati affissi nei pressi della Casa Comunale, non sono stati ancora rimossi. Come mai? Se lo chiede Fabrizio Pezzuto, consigliere comunale che ha già proposto un’interrogazione al sindaco di Parma Pizzarotti. ‘Il Comune di Parma non ritiene sbagliato concedere spazi comunali (anche a pagamento) per la diffusione di messaggi contrari alla legge che invitano a pratiche riconosciute unanimemente pericolose per la salute dei cittadini? Non ritiene di dover far rimuovere tali cartelloni dalle plance o di vietarne in futuro l’esposizione?’, dice Pezzuto.

‘Non si può giocare con la salute dei cittadini’

Cartelli no vax vicino al Comune di Parma e nessuno dice nulla. Parma contro i vaccini? In attesa di repliche e provvedimenti, Pezzuto auspica che tali manifesti vengano rimossi tempestivamente in virtù della legge regionale dell’Emilia Romagna e quella nazionale dell’anno scorso, entrambe approvate per regolare una questione delicata e importante.

‘Non si può giocare con la salute dei cittadini, e dei bambini in modo particolare, e la scelta di non vaccinarli può risultare pericolosa per i propri figli, ma anche per gli altri bambini’, sottolinea Pezzuto, esortando l’amministrazione comunale a non farsi complice di chi propugna l’opportunità di non vaccinarsi.

Parma, Pezzuto continua lotta di civiltà

Il consigliere comunale ricorda che la scelta di non vaccinarsi e non vaccinare i piccoli va contro la legge e l’opinione della comunità scientifica.

Pezzuto continua la sua lotta di civiltà, rammentando che ‘le istituzioni sono chiamate a fare la propria parte senza cadere in pericolose ambiguità’.

Pizzarotti è invitato ad adottare provvedimenti in merito per evitare qui pro quo pericolosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.