Corona assolto per i soldi nel controsoffitto, le motivazioni dei giudici

1
fabrizio corona assolto

Corona è stato assolto dall’accusa di intestazione fittizia di beni ed è stata resa pubblica la motivazione della Corte d’Appello di Milano. L’ex paparazzo aveva nascosto 2,6 milioni di euro nel controsoffitto dell’appartamento della collaboratrice Francesca Persi e in due cassette di sicurezza in Austria.

Deposito di contanti in abitazione privata

La vicenda giudiziaria di Fabrizio Corona è ad un punto di svolta e depone certamente a suoi favore. I giudici della Corte d’Appello di Milano hanno assolto Corona dall’accusa di intestazione fittizia di beni perché il deposito di contanti in un’abitazione privata non è intestazione fittizia, l’ex re dei paparazzi lo ha occultato perché temeva di subire dei furti, e il discorso vale anche per i soldi trovati nelle cassette di sicurezza in Austria. La Corte nel mese di settembre aveva ridotto la pena di Fabrizio Corona da 1 anno a 6 mesi per illecito fiscale e gli aveva concesso la possibilità di saldare il debito.

I soldi di Corona non erano in nero

La stessa Corte ha confermato che il denaro sequestrato a Fabrizio Corona non preveniva da attività lavorative in nero. L’avvocato Ivano Chiesa dopo l’ennesimo punto a favore di Corona spera che la Procura di Milano accetti la realtà dei fatti e che non proceda oltre. Fabrizio Corona è stato 16 mesi in carcere, la sua collaboratrice invece 7. La sentenza conferma che i soldi sono frutto del lavoro di Corona e non c’è stata intestazione fittizia ma un reato fiscale che è stato sanato quando sono state pagate le tasse. I giudici d’Appello hanno confermato la sentenza di primo grado dello scorso anno quando erano state depennate le accuse principali tra cui violazione delle norme patrimoniali e delle misure di prevenzione.

Nelle motivazioni depositate dalla Corte di Appello si legge anche che per le serate nei locali tra il 2008 e il 2012, Corona ha incassato il compenso “brevi manu” e ha affidato il denaro a Francesca Persi affinché lo custodisse e lo tenesse nascosto per evitare furti.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.

1 COMMENT

  1. […] Fabrizio Corona si sarebbe recato presso lo studio del tatuatore di Capo D’orlando per corrispondere la prima parte del compenso pattuito nel corso di una serata promozionale, il saldo invece sarebbe dovuto avvenire a Milano a casa dell’ex paparazzo. La collaborazione tra Corona e il tatuatore di Capo D’Orlando era finalizzata alla promozione del marchio Adalet e l’apertura di studi di tatuaggi. Fabrizio Corona dopo aver incassato i soldi sarebbe sparito, non rispettando l’accordo. La Procura deve accertare l’ipotesi di reato specificata nella denuncia, il magistrato deve decidere se ci sono le condizioni per proseguire con le indagini o archiviare il caso. Gli indizi social portano ad un tatuatore che ha delle foto con Fabrizio Corona, ma non ci sono dettagli utili per capire cosa è successo. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.