Le criptovalute sono affidabili?

0

Le criptovalute hanno avuto un vero boom negli ultimi anni, infatti, nessuno ha dimenticato l’apice di valore raggiunto nel 2017, quando il bitcoin sfiorava i 20 mila dollari. Oggi invece, le quotazioni si tengono su un valore base intorno ai 3 mila dollari. Per cui si domandano tutti quale sia il futuro delle monete virtuali, che pareva stessero per diventare il futuro dell’economia internazionale.

Lo scorso anno abbiamo visto un saliscendi troppo frequente per il loro valore, che fossero altcoin, Ethereum o bitcoin, quasi tutte sono state altalenanti nel mercato azionario. Ora però al di là di quanto, le monete digitali continuano ad interessare la maggior parte degli investitori, che si dicono fiduciosi e speranzosi di vederle trasformare in un vero strumento del futuro.

Il mondo delle monete virtuali in Italia

Il mondo delle monete virtuali, sia in Italia che nelle altre nazioni, ha attirato molto l’attenzione degli investitori soprattutto dopo il boom del 2017, quando i bitcoin raggiunsero un valore inaudito e che fece sognare chi aveva puntato molto sulle criptovalute.

Tuttavia ultimamente in molti si sono freddati nei riguardi delle monete digitali, che hanno come abbiamo già detto poc’anzi, avuto un andirivieni di valore alto e poi basso e poi ancora alto. Per quanto concerne l’inizio del 2019, c’è ancora chi ripone la massima fiducia in questo strumento finanziario che viene considerato i l futuro del mercato azionario. Per cominciare a muovere i primi passi nel mondo delle criptovalute, si devono quindi raccogliere molte informazioni e situazioni del mercato. Per maggiori info visitare il sito https://www.transitionstrading.com/.

Il problema che concerne le criptovalute, ma facilmente risolvibile con i passi giusti, è che, trattandosi di un mercato non ancora completamente regolamentato, si potrebbe facilmente incorrere in truffe. Per i traders in erba dunque, prima di buttarsi in un’attività che se seguita nel modo giusto può fruttare molto positivamente occorre raccogliere la giusta dose di consigli e info in merito. Data questa doverosa premessa, bisogna quindi cominciare a fare delle ricerche personali in primis per stabilire su quale criptovaluta lanciarsi, e poi su come investire e quale broker utilizzare come mediatore tra i nostri investimenti e il mercato

Come investire attraverso un Exchange

Quando decidiamo di provare un investimento con le monete virtuali, possiamo decidere di darci da fare con una piattaforma detta Exchange. Ivi è possibile comprare le monete che ci interessano maggiormente, dopo esserci previamente informati sulle criptomonete che ci hanno incuriosito. Il consiglio è di affidarsi ad una piattaforma sicura, vista l’attenzione sempre più crescente intorno al mondo delle monete virtuali.

Una cosa che in pochi considerano è che più piccola è una moneta e maggiori sono i rischi. Non a caso, nei movimenti d’investimento tradizionali, quasi tutti i traders tendono a raggiungere un guadagno su base annua di almeno il 3% – 4%. Tuttavia, in  previsione di una serie di difficoltà finanziarie qualora la somma investita rischi di andare persa, gli investitori decidono di spostare l’attenzione su titoli più conosciuti, più sicuri e più stabili.

Ci sono invece altre categorie di persone invece che tendono a raggiungere un rendimento annuo del 7% – 12%. Ovviamente in questo caso il rischio di perdere tutto potrebbe essere più alto. In tal caso il pericolo di perdita è maggiore data la solidità economica su cui vertono. In tal verso è davvero di fondamentale importanza sapere che in qualsiasi acquisto si faccia in campo finanziario, soprattutto quando si ha che fare con monete virtuali, il trader abbia la piena consapevolezza di poter incorrere in un rischio finanziario che può provocare una perdita economica.

Investire online con i CFD

Volendo si può comunque effettuare un investimento sulle criptovalute attraverso i CFD, utilizzando le piattaforme di trading online. In questo caso non si acquistano le monete virtuali ma si sfrutta il lavoro di intermediazione del broker a cui ci affidiamo che opera con i CFD, alias i contratti per differenza. Come abbiamo già detto per Exchange, anche in questo caso affidarsi ad un sito serio ed esperto è il modo migliore per riuscire nell’intento di guadagnare con le monete digitali. Questa piattaforma non deve essere soltanto affidabile,  ma anche autorizzata e regolamentata dall’ordinamento europeo. Deve altresì proporre commissioni basse, o anche gratuite.

I più importanti broker, in linea di massima, offrono la possibilità ai trader alle prime armi di osservare l’attività di quelli esperti, purché l’utente apra un conto deposito il cui valore minimo varia di sito in sito; anche i metodi di pagamento sono differenti gli uni dagli altri e volti ad agevolare quanto più possibile l’operato degli investitori.

Dopo aver effettuato la registrazione sul sito apposito si possono collegare i propri conto correnti o carte di credito, potremo cimentarci con l’investimento sulle monete digitali, acquistando o vendendo come fosse un investimento con un qualunque titolo azionario. Se ci dovesse essere un calo del loro valore c’è un profitto, mentre in caso di rialzo si verifica una perdita.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.