Cronaca

Sommelier Davide Oltolini muore mentre gioca a tennis

Davide Oltolini, noto sommelier, è morto ieri, 1 agosto 2016, mentre giocava a tennis. Il critico enogastronomico si trovava al Centro tecnico federale del Brallo in Oltrepò pavese.

Davide Oltolini colto da un malore

Secondo le ultime informazioni, Davide Oltolini si allenava assieme a un maestro di tennis; all’improvviso, però, è stato colto da un malore. Il maestro di tennis e gli operatori del 118 hanno capito che il 48enne aveva avuto un arresto cardiaco. Immediato il trasferimento al Policlinico San Matteo di Pavia. Il sommelier è stato trasferito in terapia intensiva ma è morto poco dopo. Nessun medico è riuscito a salvarlo. Una partita di tennis ha messo la parola fine alla vita di Davide Oltolini. Sul suo sito web, il critico enogastronomico si presentava così:

“Sono da sempre un grande appassionato di food & wine e, da anni, mi interesso di giornalismo e critica enogastronomica ma anche di un settore abbastanza insolito come quello dell’analisi sensoriale di cibi e bevande, approfondendo le tematiche di degustazione di formaggi, salumi, acque minerali, gelati, caffè, cioccolato, distillati, vini etc…”.

Era un grande critico enogastronomico Davide Oltolini. Lui amava degustare; quindi svolgeva il suo mestiere alla perfezione. Il sommelier presentava la rubrica ‘Degustazione’ della trasmissione televisiva “Uno Mattina in Famiglia”. Nel suo sito, Oltolini aveva scritto:

“Il 1 dicembre 2015 i direttori delle maggiori testate giornalistiche della TV e della carta stampata (TG 2, Rai, Sky Tg24, Il Giorno, TgCom 24, Il Tempo, Donna Moderna, Il Messaggero e GoodInItaly in giuria insieme ad autorevoli colleghi delle redazioni di Corriere della Sera e La 7)  mi hanno assegnato l’Italian Talent Award per il giornalismo enogastronomico”.

Una partita di tennis gli è costata la vita

Un partita di tennis è costata la vita a Davide Oltolina, grande esperto di enogastronomia. Aveva soli 48 anni ma il suo cuore gli ha giocato un brutto scherzo.

Quando è arrivato al Policlinico San Matteo, il sommelier era in condizioni disperate. I medici hanno fatto il possibile per salvarlo, ma il 48enne è spirato poco il trasporto all’ospedale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.