Definizione e utilità del corso di primo soccorso aziendale

0

ll corso di primo soccorso aziendale è una tematica importantissima che non abbraccia solo predisposizioni legislative, riguardo questo argomento, ma principalmente la formazione e preparazione sulla salvaguardia salutare di lavoratori e titolari di impresa nella nell’arco quotidiano.

Possedere i mezzi e le informazioni di base per andare in contro alle occasioni di pericolo è rilevante non solo nella sfera professionale altresì nelle situazioni extra lavorative. A questo punto, una chiarificazione è necessaria: primo soccorso non vuol dire pronto soccorso.

Essere preparati e capaci di intervenire in situazioni di emergenza di vita non cancella la figura nonché l’intervento di addetti all’intervento medico qualificati. Semplicemente, disporre delle competenze e nozioni basilari da effettuarsi fintantoché non arriva lo specialista medico.

Muoversi, comportarsi e sapere cosa fare nel più breve tempo possibile, e rapidamente, escludendo la paura e i dubbi, è una soluzione che salva da situazioni e conseguenze incresciose. Normativamente parlando il corso di primo soccorso aziendale è imposto per le realtà professionali composte almeno da un dipendente oppure un socio lavoratore.

Le aziende hanno la precisa responsabilità (D.Lgs 81/08), dunque, di pronunciare un garante del primo soccorso. Così da assicurare la salute e la sicurezza dei dipendenti tutti. Abilitato, ovviamente, a questa mansione.

La definizione del responsabile alla sicurezza verrà fatta valutando, con l’aiuto di un medico preparato, due parametri: aspetto fisico sano nonché stabilità emotiva dell’individuo che si pensa attribuire tale mansione.

Altro spunto legislativo (oltre al Testo Unico sulla Sicurezza) che aiuta a chiarire i dubbi è il D.M. n. 388 del 15/07/2003. Qui, vengono date le informazioni necessarie per la preparazione dei responsabili al primo soccorso.

Perché è essenziale il Corso di primo soccorso per le aziende?

Le tematiche studiate forniscono un quadro completo del tipo di azione utile per gestire, senza errori, i casi di primo intervento medico. Le situazioni che richiedono tale preparazione hanno davvero a che vedere con situazioni molto comuni. Ma che per la maggiore non si sa assolutamente come affrontare. E al di là di un discorso prettamente legislativo questo è molto grave.Le situazioni più abituali di necessità di intervento in grado, addirittura, di salvare la vita della persona sono:

  • anomalie cardiologiche;
  • attacchi d’asma quindi respirazione compromessa;
  • convulsioni, traumi di vario genere;
  • crisi di allergia, deflusso sanguigno dopo un incidente;
  • Per citare alcuni esempi.

Spesso, davanti a situazioni di questo genere, il pericolo maggiore è l’assenza di intervento poiché non si conosce cosa fare, altresì impiegare azioni errate che hanno la percentuale alta di far precipitare ancora più la salute della persona in pericolo.

Motivazioni per le quali, durante i corsi, sono studiati e spiegati attraverso la teoria e la pratica, gli interventi necessari con fine realmente utile sia nel momento professionale che quotidiano:

  • Identificare un pericolo sanitario;
  • Avvisare la struttura di soccorso;
  • Effettuare le azioni di primo soccorso;
  • Consapevolezza dei pericoli precisi dell’intervento fatto.

Accentuare la conoscenza sia del benessere nonché della serenità salutare, è di primaria importanza per tutti. Affinché in ogni dove si possano disporre dei mezzi per assumere atteggiamenti sani e in sicurezza.

Il Corso di primo soccorso aziendale non è uguale per tutti i settori professionali. Difatti sono suddivisi in tre categorie: A, B e C. Distinzione fatta sulla differenza di mansione attuata, quantità dei dipendenti nonché influenze di pericolo probabili.

Categoria A (16 ore):

  • Ditte o realtà di produzione che spaziano dalla fornitura elettrica di vario genere (aree termoelettriche, nucleari, ditte di estrazione)
  • Ditte che hanno oltre 6 dipendenti che corrispondono alle categorie INAIL con valore di invalidità maggiore a 4.
  • Imprese con più di cinque dipendenti con contratto fisso nell’area dell’agricoltura.

Categoria B (12 ore): Realtà aziendali che hanno tre ( o più) dipendenti che sono estranei alla categoria A.

Categoria C (12 ore): Realtà aziendali che non raggiungono i tre impiegati ed estranei alla categoria A.

Il corso di primo soccorso aziendale necessita di aggiornamenti periodici a cadenza triennale:

  • Un totale di sei ore formative per le realtà appartenenti alla Categoria A;
  • Un totale di quattro ore formative per le realtà delle categorie B e C.

Per maggiori informazioni e approfondimenti visitare: https://www.gdmsanita.it/corso-primo-soccorso-torino.php

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.