Dieta dimagrante killer: Gennaro morto a 16 anni

By | 5 luglio 2017

Obeso perde 30 kg e muore, sconcerto a PimontePotrebbe essere stata una dieta dimagrante ad uccidere Gennaro, un 16enne di Pimonte, Comune in Provincia di Napoli. Il ragazzino voleva perdere peso ed aveva iniziato la dieta da qualche settimana. La comunità di Pimonte è incredula per la morte improvvisa, come un fulmine a ciel sereno, del 16enne. La Procura di Torre Annunziata ha già aperto un fascicolo contro ignoti per scoprire se sia stata effettivamente la dieta dimagrante a stroncare il 16enne napoletano. Secondo le prime indiscrezioni, Gennaro era incosciente dopo il trasporto all’ospedale San Leonardo di Castellammare. I medici hanno cercato inutilmente di rianimarlo. L’autorità giudiziaria ha già ordinato il sequestro del cadavere e l’esame autoptico.

Aveva seri problemi di peso

Gennaro è stato ritrovato senza sensi, in casa dai genitori, che subito l’hanno trasportato in ospedale. Il 16enne aveva seri problemi di peso. Era arrivato a pesare addirittura 160 kg ma, con una dieta drastica, ne aveva persi 30. Sembra che, per perdere peso, il ragazzino non avesse consultato nessun medico o dietologo; insomma Gennaro aveva deciso di dimagrire col ‘fai da te’. Una scelta che, però, nasconde molte insidie. Quella dieta rigida potrebbe aver ucciso il 16enne, trovato nel suo letto, stamani, dai genitori. I carabinieri di Castellammare di Stabia hanno già avviato le indagini sulla vicenda. Sembra che Gennaro sia stato stroncato da un infarto. Ora è da verificare se il malore sia stato conseguenza della dieta ferrea che aveva permesso al ragazzo di perdere 30 kg nel giro di pochissimo tempo. Si dovrà verificare se sia stata una dieta killer a ‘togliere di mezzo’ il 16enne di Pimonte. Attualmente, nessun medico o nutrizionista è iscritto nel registro degli indagati. Gli inquirenti dovranno accertare anche la tipologia di dieta che il giovane, su consiglio degli amici e dei parenti, aveva iniziato a seguire per perdere peso. Pimonte, città dei Monti Lattari, è in lutto per la morte del giovane Gennaro ed ora si stringe attorno ai genitori e ai parenti.

Mai affidarsi alle diete fai da te

E’ molto probabile che Gennaro sia stato ucciso da un regime alimentare erroneo, una dieta tale da far perdere molti kg in poco tempo ma letale. Non sarebbe certamente la prima vittima delle diete fai da te. Il caso di Gennaro ricorda quello balzato agli onori delle cronache poco tempo fa, che aveva come protagonista Maria Carmela De Mulo, una 57enne stroncata da una dieta fondata sul digiuno. In sostanza, la donna beveva solo acqua. Tale regime alimentare era stato prescritto alla donna da un medico regolarmente iscritto all’albo.

loading...

Aveva perso 30 kg, proprio come il 16enne di Pimonte, anche un 24enne in provincia di Poggibonsi (Siena) che, nel 2006, venne stroncato da un malore dopo essersi disteso sul letto della sua casa. Il giovane si era sottoposto a una dieta dimagrante che gli aveva consentito di perdere molti chili. Episodi del genere devono ricordare che non bisogna mai affidarsi alle diete fai da te ma ricorrere ai dietologi per evitare che l’organismo resti privo delle sostanze necessarie per il suo corretto funzionamento. L’esperto di terapia dell’obesità Alessandro Giovanelli ha affermato che le diete fai da te e drastiche non solo sono pericolose ma provocano il cosiddetto ‘effetto boomerang’, ovvero si riprendono rapidamente i chili persi con gli ‘interessi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *