Digiuno assoluto di tre settimane uccide 57enne: beveva solo acqua

By | 9 giugno 2017

Digiuno assoluto stronca 57enne sardaUna donna 57enne è morta a causa del digiuno assoluto di tre settimane prescritto da un medico di Perugia, regolarmente iscritto all’albo. La signora voleva perdere peso a tutti costi ed aveva contattato l’esperto, che si pubblicizzava molto sul web, o meglio reclamizzava il suo metodo per far perdere molto peso alla gente in tempi record. Ebbene, quel digiuno assoluto di tre settimane ha stroncato la 57enne. Questa beveva solo acqua. Un regime alimentare del genere è, a dir poco, erroneo. Non bisogna essere plurilaureati o luminari per capire che l’organismo umano, per funzionare bene, necessita di carboidrati, proteine e calorie.

La Procura di Perugia ha aperto un’inchiesta

I parenti della 57enne sarda che ha perso la vita giorni fa a causa di una dieta rigida, basata sull’assunzione di sola acqua, non riescono a darsi pace. Intanto la Procura di Perugia ha aperto un’inchiesta a carico del nutrizionista che, a questo punto, è molto pericoloso. Propinare regimi dietetici del genere significa portare i pazienti quasi sicuramente alla morte. La donna sarda voleva perdere peso ad ogni costo e credeva che col regime alimentare prescritto dal nutrizionista umbro, seppur molto rigido, ce l’avrebbe fatta. Effettivamente, la signora aveva perso 10 kg nel giro di pochissimo tempo ma, un giorno, è stata colta da un malore ed è morta all’ospedale. La comunità di Siurgus Donigala, paese dove viveva la 57enne, è adesso in lutto. Non riesce ad accettare che la 57enne possa essere morta a causa di una dieta.

Maria Carmela De Mulo attirata dalla ‘migliore delle diete’

loading...

Maria Carmela De Mulo era rimasta affascinata dalla ‘migliore delle diete’, un regime alimentare promosso sul web da un nutrizionista umbro. Una dieta che, secondo l’esperto, avrebbe permesso di dimagrire in tempi record. L’imperativo era digiuno assoluto e sedute di agopuntura. L’unico ‘strappo alla regola’ mezza mela da rosicchiare nell’arco della giornata. Un regime alimentare pazzesco, in grado da provocare seri danni alla salute. Per tale ragione, adesso, la Procura d Perugia vuole fare chiarezza. Lunedì scorso la signora sarda si era sentita male e il marito aveva subito chiamato il 118. Il ricovero in ospedale è stato vano, così come i numerosi tentativi di rianimazione effettuati dai medici. I familiari di Maria Carmela hanno subito sporto denuncia. Dall’esame autoptico sul corpo della signora si dovrà scoprire se il decesso sia stato dovuto, effettivamente, al digiuno assoluto. Per ritrovare la forma perduta non bisogna assolutamente affidarsi a regimi dietetici estremi e curiosi promossi da qualche ciarlatano. Occorre poi ricordare che digiunare per lunghi periodi non solo fa male alla salute ma non fa dimagrire, contrariamente a quanto crede la maggioranza delle persone. Uno studio condotto negli States, anni fa, ha permesso di scoprire che l’astinenza prolungata dai cibi non solo fa rallentare il metabolismo ma favorisce l’insorgenza di gravi patologie come il diabete di tipo 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *