Esteri

Donald Trump è un ignorante: parola di Barack Obama

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, preoccupa i leader mondiali per la sua forte protervia, per la sua posizione nei confronti degli immigrati e per le sue idee estreme in determinati ambito. Anche il presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha detto nel corso del G7 in Giappone di essere impensierito, definendo “ignorante” il tycoon repubblicano che sta cercando di approdare alla Casa Bianca. Obama ha detto:

“Non sanno (i leader mondiali, ndr) con che livello di serietà devono essere presi alcuni dei suoi commenti. Sono inquieti rispetto a lui e per una buona ragione, visto che molte delle proposte che ha avanzato svelano ignoranza sui temi globali o un’attitudine arrogante”.

Obama dunque teme Trump e le sue idee folli e comprende lo stupore dei leader mondiali dinanzi alle proposte del magnate repubblicano. Il numero uno della Casa Bianca ha anche sottolineato che Donald, con le sue proposte choc, tende esclusivamente ad accaparrarsi tweet e titoli, non mirando minimamente a rendere gli Usa un posto sicuro e a migliorare il mondo. Trump ha reso la Cina un obiettivo frequente dei suoi attacchi, dicendo ad esempio che “succhia il sangue” al di fuori degli Usa. Tra le proposte choc di Trump c’è anche quella di vietare ai musulmani l’ingresso negli Usa. Il tycoon ha anche promesso che se diventerà presidente degli Stati Uniti farà costruire un muro lungo il confine messicano. E’ preoccupante, inoltre, l’apertura di Donald alla Corea del Nord. Il ricco repubblicano ha infatti asserito più di una volta di non avere problemi ad incontrare e parlare con Kim Jong Un.

Obama ha rilasciato molte interviste, nelle ultime ore, in Giappone e domani visiterà l’Hiroshima Peace Park Memorial. Mai nessun presidente Usa, finora, ha visitato tale parco. Il mondo sta cambiando. Ovviamente, gran parte delle domande fatte ad Obama nelle ultime ore hanno riguardato le prossime elezioni negli Usa. Secondo un recente sondaggio, il 61% degli americani ritiene che Trump non abbia sufficiente esperienza in campo militare o di governo. Il 56% degli intervistati, inoltre, ha affermato che Hillary Clinton è il candidato migliore per gestire la politica estera, contro il 29% di Trump. Molti americani, inoltre, temono anche l’avanzata del socialista Bernie Sanders. C’è ancora forte incertezza sulla personalità che prenderà il posto di Obama. Vero è che Trump fa leva sulle sue proposte choc che piacciono molto agli estremisti e a coloro che auspicano da tempo soluzioni estreme.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.