Donald Trump vorrebbe punire donne che abortiscono: polemiche

By | 11 aprile 2016

Usa, Trump contro abortoIl candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, ha sconvolto ancora con le sue affermazioni. Lo scorso 30 marzo, ad esempio, ha dichiarato che vorrebbe punire le donne che abortiscono se l’interruzione della gravidanza fosse vietata negli Usa

 

 

 

Nel corso di un’intervista all’emittente Msnbc, il magnate americano affermò che “ci vorrebbe qualche forma di punizione per le donne che abortiscono, nel caso in cui l’aborto fosse dichiarato illegale negli Stati Uniti”. Le parole di Trump hanno lasciato di stucco tantissime persone. Il candidato alla Casa Bianca, allora, ha cercato di ‘gettare acqua sul fuoco’ precisando che “il medico che pratica l’aborto va ritenuto legalmente responsabile, non la donna, che è la vittima, così come la vita che porta in grembo”. I concorrenti di Trump, Hillary Clinton e Bernie Sanders sono rimasti allibiti per le parole di Donald riguardanti l’aborto. Lui, nel corso di recenti interviste, si è definito ‘pro life’, quindi contrario all’aborto. Il magnate 69enne ha anche chiarito che tutte le donne con cui ha flirtato non sono mai state invischiate in storie di aborti. Secondo recenti sondaggi, le donne americane prestano particolare attenzione ai commenti di Trump sull’aborto e il 70% di esse non lo sopporta. Del resto, il tycoon americano è stato più volte tacciato di maschilismo.

Vero è che le parole di Trump su donne e aborto hanno innescato una serie di reazioni forti negli Usa, sia a destra che a sinistra; perfino molti repubblicani hanno criticato Donald, che ora rischia di mettersi contro il ‘gentil sesso’ statunitense. Ora il danno è fatto e il magnate americano, per molti, non ha fatto altro che dimostrare per l’ennesima volta di essere un mero conservatore retrogrado. Da un recente sondaggio è emerso che neanche una donna su 4 guarda Trump favorevolmente. L’aborto, negli Usa, è stato legalizzato una quarantina di anni fa mediante una sentenza della Corte Suprema ma è sempre al centro di dibattiti politici e morali. Donald Trump ha ribadito che l’aborto dovrebbe essere illegale negli Usa e le donne che si sottopongono a tale pratica dovrebbero essere punite. Successivamente alle sconvenienti frasi sull’aborto, lo staff di Trump ha cercato di ‘limitare i danni’ e dare una virata alla sua campagna elettorale. Una portavoce del tycoon, Katrina Pierson, ha detto ai microfoni della CNN:

“Non dobbiamo mantenere la notizia in prima pagina per 24 ore quando abbiamo cose come il terrorismo in corso in tutto il mondo”.

Indignato per le parole di Donald Trump anche Mike Huckabee, ex governatore dell’Arkansas ed ex candidato alla nomination repubblicana:

“E’ stata una risposta terribile. Avrebbe dovuto riflettere di più prima di proferire tali agghiaccianti parole”.

Brian Phillips, un collaboratore del candidato Ted Cruz, rivale di Trump, ha scritto su Twitter:

“Trump non capisce la posizione pro vita perché lui non è a favore della vita”.

loading...

Ennesima gaffe di Donald Trump che scuote l’America. Frasi del genere non fanno certamente bene alla sua corsa alla Casa Bianca. Le parole sull’aborto, però, hanno fatto trasalire un po’ tutti, sia i favorevoli che i contrari all’aborto, tema serio per Donald, che deve essere affrontato subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *