Donna morta partorisce: caso sconvolgente in Sudafrica

By | 21 gennaio 2018

Bimbo nasce da una donna mortaUna donna ha partorito dopo la morte. Un caso veramente sconvolgente in Sudafrica. La 33enne Nomveliso Nomasonto Mdoyi, aveva accusato improvvisamente problemi respiratori. I medici non erano riusciti a strapparla alla morte. I familiari della trentenne, residenti nel villaggio di Mthayisi, avevano autorizzato la consegna della salma a una società di pompe funebri per la sepoltura. Il giorno prima del funerale, però, è accaduto qualcosa di straordinario. Gli operatori dell’agenzia di pompe funebri hanno notato un neonato tra le gambe del corpo senza vita.

Operatori scioccati

Com’è possibile che una donna morta possa aver dato alla luce un bebè? I media sudafricani, che hanno citato vari medici, dicono che il piccolo è nato a causa del rilassamento dei muscoli successivamente al decesso o per un accumulo di batteri.

L’impresario di pompe funebri ha detto: ‘Quando abbiamo portato il corpo dalla camera mortuaria alla bara abbiamo scoperto che c’era un bambino appena nato tra le sue gambe. Il bambino era morto. Eravamo così scioccati e spaventati che non avevamo nemmeno il tempo di guardare il sesso del bambino’.

Nascita nella bara

Quello che è accaduto recentemente in Sudafrica è un fenomeno conosciuto come ‘nascita nella bara’. Un bimbo viene alla luce dopo la morte della madre. Il corpo del defunto inizia a decomporsi e i tessuti diventano meno ossigenati. Vengono rilasciati gas come metano e anidride carbonica.

‘Lavoro nel settore da oltre 20 anni e non ho mai sentito parlare di una donna morta che partorisce’, ha confessato il titolare dell’agenzia di pompe funebri.

Gli esperti affermano che nessun neonato è mai sopravvissuto dopo la nascita da una donna morta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.