Donna più anziana d’Europa morta a Barcellona: Ana Maria aveva 116 anni

By | 17 dicembre 2017

Ana Maria Vela Rubio morte BarcellonaAna Maria Vela Rubio aveva 116 e 47 giorni quando è morta, venerdì scorso, nella casa di riposo La Verneda, a Barcellona, dove viveva da quando aveva 110 anni. Ana Maria era la donna più anziana d’Europa e la terza persona più anziana del mondo. La spagnola era diventata la donna più anziana d’Europa dopo la morte, avvenuta lo scorso aprile, dell’italiana Emma Morano (117 anni e 137 giorni). Ana Vela era invece diventata la terza persona più longeva della terra dopo il decesso della giamaicana Violet Brown (117 anni e 189 giorni).

Classe 1901

La signora Vela Rubio, classe 1901, rimase orfana da bambina ed imparò presto il mestiere di sarta. Aveva gestito per tanti anni una merceria, a Malaga, insieme ai 4 figli.

Nel 1950 Ana Maria si trasferì a Barcellona, lavorando come sarta nel tubercolosario. La signora ha lasciato una figlia, che tra l’altro si chiama Ana come lei.

La figlia attualmente in vita della Vela Rubio ha 90 anni ma soffre di Alzheimer. L’altra figlia, Carmelita, era morta a soli 10 anni. I due figli maschi di Ana Maria, Antonio e Juan, erano morti rispettivamente a 82 e 86 anni.

I funerali della donna più anziana d’Europa sono stati celebrati ieri, sabato 16 dicembre 2017.

Ana Maria beveva un po’ di vino durante i pasti

La figlia di Ana Maria, l’anno scorso, aveva detto riguardo alla madre: ‘Le piaceva bere un bicchierino di vino semi-dolce ad ogni pasto. Non aveva però l’abitudine di bere molto. Mangiava tutto, le piaceva la carne, il pesce, le verdure… Aveva una dieta molto normale’.

Il personale della casa di cura di Barcellona ha riferito che Ana Maria è sempre stata lucida e in salute. Sapeva perfettamente cosa stava accadendo nel mondo.

La psicologa Maria Rosa Martin aveva affermato: ‘Aveva (Ana Maria) solo bisogno di un bastone, amava la musicoterapia e ogni giorno leggeva il giornale’.

Alcuni giornalisti, anni fa, avevano chiesto alla figlia di Ana Maria quanto, secondo lei, sarebbe rimasto da vivere alla madre. Lei aveva risposto: ‘Non si può sapere. A meno che non le manchino il cibo e l’acqua, penso che vivrà ancora a lungo’.

Lo scorso 15 dicembre 2017, l’anziana che ha sfiorato il XIX secolo ha lasciato questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.