Drogata alla guida perde coscienza: figlia muore dopo 4 ore in auto

By | 29 agosto 2017

Madre drogata in auto, figlia resta intrappolata sul seggiolino e muoreQuando ha visto la madre priva di sensi, in macchina, ha probabilmente cercato di scendere dal seggiolino ma il tentativo si è rivelato pregiudizievole per lei. Una bimba di due anni è morta dopo aver trascorso 4 ore in auto. Gli investigatori ritengono che la piccola, terrorizzata, abbia tentato di togliersi le cinghie del seggiolino ma è rimasta soffocata. Del resto, a due anni compiere tale operazione non è semplice. La madre della minorenne, Deanna Joseph, 39 anni, è stata arrestata perché si era messa alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e non aveva liberato la figlioletta dalle cinghie del seggiolino, in macchina. Gli inquirenti ancora non conoscono la causa della morte della bimba. E’ probabile che a stroncarla possa essere stato anche il caldo eccessivo. La Polizia americana ha riferito che era stata la stessa Deanna a chiamare il numero delle emergenze 911, segnalando che la figlia non rispondeva agli stimoli.

Causa del decesso è ignota, per ora

loading...

John T. Lenahan, procuratore della contea di Salem, nel New Jersey (USA), ha detto che la 39enne era sotto influenza di droghe e la piccola era stata lasciata per molto tempo sul seggiolino. Sul corpo della bimba, a detta di Lenahan, non ci sono ferite ed ecchimosi, quindi è ancora incerta la causa del decesso. Maggiore chiarezza si farà dopo l’esame autoptico sulla salma della bimba. Da dossier giudiziari si apprende che quello recente è il terzo arresto, nell’arco degli ultimi 9 anni, per la Joseph. L’accusa è sempre la stessa: abbandono di minori. Nel 2014 era stata condannata a un anno di reclusione per crudeltà e negligenza. Gli agenti l’avevano trovava senza sensi vicino a suo figlio.

I poliziotti americani hanno dichiarato ai microfoni di Mycentraljersey.com che, tre anni fa, Deanna era stata trovata in stato di profonda incoscienza davanti a cucchiai e residui di eroina, crack e cocaina.

Deanna Joseph rischia fino a 10 anni di carcere

Il Burlington County Times ha reso noto che la mamma snaturata del New Jersey era stata sorpresa incosciente diverse volte insieme ai figli, ed è per questo che era già stata condannata. Nel 2008 i suoi due figli erano stati presi in custodia, temporaneamente, dai servizi sociali. Una vita problematica quella della Joseph, come quella di migliaia e migliaia di tossicodipendenti nel mondo. Stavolta le sostanze stupefacenti sono costate la vita a una bimba di due anni. Se solo Deanna non si fosse drogata prima salire in auto, oggi la piccola sarebbe viva. Ora la 39enne rischia fino a 10 anni di reclusione. Visti i suoi precedenti, i magistrati non saranno molto ‘morbidi’ nei suoi confronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *