Egagro

By | 23 ottobre 2013

Egagro, capra selvatica

L’egagro è una capra selvatica piuttosto diffusa tra le steppe dell’Asia occidentale e centrale, ma con particolar concentrazione nelle regioni dell’altopiano caucasico e in Armenia, le cui cime montuose attirano irresistibilmente questi animali insieme alle loro nevi.

Aspetto dell’egagro

L’egagro si distingue dalla comune capra, di cui è una sorta di antenato in termini evoluzionistici, per le maggiori dimensioni, sia in altezza che in lunghezza – la sua altezza al garrese si aggira intorno al metro – per il corpo più robusto, che può arrivare a pesare anche più di 40 kg, e per la coda terminate in lunghi peli. Il manto può variare dal nero al bruno al rossiccio, invece il ventre insieme alle parti posteriori è solitamente bianco, i maschi in più sfoggiano un lungo pizzo nero. Ma ciò che più colpisce nell’egagro e lo rende davvero un animale particolare sono le dimensioni delle corna; negli esemplari femminili sono piuttosto piccole, ma in quelli maschili superano di gran lunga i 70 cm di lunghezza, ma possono benissimo superare il metro. Sono ricurve all’indietro e le parti terminali si distanziano di molto l’una dall’altra dal momento che tendono verso l’esterno.

abitudini alimentari e vita dell’egagro

Essendo molto agili amano saltellare da una roccia all’altra presso il bordo di precipizi e profondi dirupi, dove spendono il tempo a pascolare, possiedono udito e vista molto sviluppati che gli permettono di percepire la presenza di predatori anche a notevoli distanze. L’egagro non è un’animale aggressivo, benché le resistenti corna gli forniscano una valida protezione in genere preferisce scappare di fronte al pericolo; vive insieme a suoi simili in piccoli branchi spesso guidati dagli individui più anziani, o da quelli più robusti, che assurgono al ruolo di guida dopo varie lotte per il predomino. La stagione degli accoppiamenti cade in novembre mentre le nascite si verificano solitamente in aprile, dopo circa 5-6 mesi di gestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.