Esteri

Energia pulita: obiettivo della California entro il 2045

La California si impegna per l’energia pulita e spera di raggiungere dei risultati entro il 2045. Pare infatti che il Governatore dello Stato, Jerry Brown, abbia firmato una legge secondo cui entro l’anno appena citato l’energia consumata in California debba essere prodotta da fonti rinnovabili (che siano pannelli solari, impianti eolici o idroelettrici).

Energia pulita: arriva la legge “100% clean”

La legge, che prende il nome di “100% clean” non è che uno dei tanti scopi che lo stato californiano cerca di perseguire per adattarsi a quelli che sono i cambiamenti climatici. E non a caso, la legge arriva poco prima dell’inizio a San Francisco del “Global Climate Action Summit”.

L’evento è stato organizzato dal governatore Brown al in e di affrontare le politiche federali dell’amministrazione Trump, che non tiene mai conto di quelle che sono le questioni ambientali. Il Global Climate Action Summit sarà, non solo l’occasione ideale per celebrare dei buoni obiettivi raggiunti da alcuni stati, città, aziende, investitori e cittadini rispetto alle azioni per il clima. Ma più che altro sarà l’inizio per far fronte a tutti i nuovi impegni mondiali e per creare una diminuzione del circuito delle emissioni entro il 2020.

Energia pulita in California: combattere i cambiamenti climatici

La speranza della California con questa nuova legge è davvero alta. E, reazioni negative di Donald Trump a parte, il contenuto della norma è all’avanguardia e rispetta a pieno le politiche ambientali nella speranza di andare ” controcorrente ” ai cambiamenti climatici. Oggi il 44% dell’energia che si produce nello stato di Brown già è uniformata all’uso delle fonti rinnovabili. Un esito positivo questo grazie ad un’economia propositiva e a delle tecnologie di degno rispetto. Senza poi dimenticare che la California ha con una norma, già qualche tempo fa (ed è stata il primo stato a farlo) imposto l’uso dei fotovoltaici nelle case di nuova costruzione.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.